Ci sono 1065 Blog di discussione inseriti | Pagine inserite: 54 | Siete a pagina 51

Brogi; Saccardi e Pelù in visita al carcere minori
(ANSA) - FIRENZE, 26 DIC - Anche Piero Pelu' partecipera' domani alla visita al carcere minorile di Firenze 'Meucci' promossa dai consiglieri Ds Brogi e Saccardi. In occasione della visita non e' escluso che il cantante possa esibirsi all'interno del Meucci. Pelu', ricorda Brogi, 'in coerenza con una sua particolare sensibilita' per i temi dell'emarginazione e per le problematiche del mondo giovanile, aveva espresso da tempo il desiderio di accompagnarci in una delle nostre visite alle carceri della nostra regione'.
Inserito da ansa , giovedì 28 dicembre 2006 alle 00:33

Incontro con il Presidente Lula

Ho incontrato, pochi giorni prima delle feste per l'anno nuovo, assieme a Cesare Petrich, dei Negrita ed altri amici di UCODEP e COOP il Presidente del Brasile Lula, ci siamo scambiati gli auguri, abbiamo parlato di musica,  cooperazione e pace, è stato un incontro davvero molto bello.

Faccio gli auguri a tutti coloro che si collegheranno con il mio sito in questi giorni. BUONE FESTE!

Inserito da Enzo Brogi , mercoledì 20 dicembre 2006 alle 11:13 | Commenti (3)

Cisterne per l'acqua - Il libro di Sergio

Tutto nasce  una forte mobilitazione della società civile per il r

del Nord Nordest del Brasile, che dal 2002 si è mossa per una convivenza dignitosa in quelle regioni semiaride , storicamente abbandonata dai politici e da parte delle popolazioni. Il Governo di Lula ha fatto proprie quelle rivendicazioni attraverso il programma “Un milione di cisterne”. La COOP, Regione Toscana hanno dato il loro sostegno, UCODEP si è incaricata di studiare la situazione delle risorse idriche negli stati di Bahia e Piauì e di realizzare la costruzione di oltre 500 cisterne. In questi giorni parteciperò ad una missione in quella zona, incontreremo poi anche rappresentanti del Governo a Brasilia.

 

IL 16 Dicembre al Palazzo Comunale di Castelfranco, alle ore 16 sarà presentato il libro  "Io ho partecipato. Vita di Sergio Milani"

Sergio è stato un’ottima persona, impegnato nell’associazionismo, nel volontariato, nel Sindacato e negli ultimi anni ha ricoperto l’incarico di ViceSindaco a Castelfranco. Spero possiate partecipare in molti alla presentazione del libro.

Inserito da Enzo , mercoledì 6 dicembre 2006 alle 08:54 | Commenti (168)

CIAO MEME
Oggi abbiamo accompagnato Meme per il suo utlimo viaggio,eravamo in tantissimi e c'è stato un grande affettuoso abbraccio per ricordarlo e far sentire a sua moglie ed alla sua dolce figlia tutto l'affetto che meritano. "Meme" Auzzi ci ha lasciati, improvvisamente, prematuramente. Avrebbe tra poco compiuto cinquant'anni. Meme sapeva ascoltare, era generoso, leale ed ironico, qualità rare tutte assieme! Le belle e commosse parole di chi lo ha oggi ricordato, Don Luca, Il sindaco di Incisa, Piero Fassino, Leonardo Domenici e Tiberio Biagi
ci hanno affidato, in modo indelebile, un commosso ricordo ed una immagine di un uomo fortemente legato alla sua gente. Tutti raccolti in una chiesa dove il pensiero laico e cattolico si fondeva ed affondava nella storia, la nostra bella storia. Ciao Meme che la terra ti sia lieve.
Inserito da enzo , lunedì 4 dicembre 2006 alle 18:56 | Commenti (43)

Un nuovo incarico nella Direzione Regionale DS
Il Segretario regionale Ds della Toscana Andrea Manciulli nella prima riunione della Direzione Regionale ha assegnato i nuovi incarichi, chiedendo anche a me un impegno. Mi ha affidato la responsabilità della Cooperazione, associazionismo e progetto contemporaneità. Sono contento ed anche preoccupato per la particolarità, l'ampiezza e soprattutto per la novità della voce "contemporaneità" termine tanto vago quanto trasversale ed impegnativo. Spero di riuscire ad avere la modernità necessaria per raccogliere la sfida indicatami.
Inserito da Enzo , giovedì 30 novembre 2006 alle 19:12 | Commenti (4)

il CD di Alessandro Benvenuti e Banda improvvisa
Non so se vi è mai capitato di ascoltare Banda Improvvisa... è un vero e raro spettacolo di armonie e ritmi, un¹energetica miscellanea tra musicalità mediterranee e contaminazioni balcaniche, tradizione e contaminazioni, musica globale!
Ma ascoltandola resta intenso il sapore della banda di paese, infatti la compongono musicisti che sono operai, impiegati, e poi il macellaio, il contadino, il pensionato delle poste, tanti giovani e il vecchio sindaco di sinistra…
Quasi tutti protagonisti di uno spettacolo di paese piccolo, protetto e coccolato dalla maestosità del Pratomagno, un pezzo dell¹Appennino toscano: Loro Ciuffenna (mio comune natio). Merito di tutto ciò è del maestro Orio Odori! E di un grande lavoro collettivo, con la dedizione di Giampiero e Arlo Bigazzi, gli altri ottimi solisti, l¹entusiasmo di tutta la Filarmonica.
Stimo e sono troppo amico di Alessandro Benvenuti che ogni cosa che potessi dire rischierebbe di apparire non obiettiva, però mi piace davvero tanto vederlo lassù sul palco, quell'omone grande grande in mezzo a esili clarinetti e delicati flauti. Con voce un pò tenorile canta De Andrè, Rino Gaetano, Paolo Conte... Meno male che c'è anche qualche trombone, i timpani, il basso! Un attore che si fece cantante e una banda che suona il mondo. Insomma davvero una bella esperienza artistica e culturale. Poesia e musica. Pare che io abbia avuto un pò di merito per averli messi assieme. Ne sono molto contento.

CHI E' INTERESSATO PUO' TROVARE NOTIZIE SU WWW.MATSON.IT
Inserito da Enzo , martedì 21 novembre 2006 alle 10:30 | Commenti (4)

PD - Le ragioni di un partito nuovo
Giovedì 16 novembre 2006 ore 21 Sala Conferenze Castelnuovo dei Sabbioni - Cavriglia

Introduce Enzo Brogi, intervistati da Franco de Felice caporedattore TgRAI Toscana partecipano:
Federico Gelli, vice presidente giunta regionale Toscana, Andrea Manciulli, segretario regionale dei Ds, Riccardo Nencini, presidente Consiglio regionale della Toscana.


Inserito da Enzo Brogi , martedì 14 novembre 2006 alle 22:31 | Commenti (2)

INIZIATIVE INTERESSANTI!
Cari amici, mi permetto di segnalarvi quattro iniziative che ritengo di assoluto interesse, alle quali a diverso titolo partecipo anch'io ed ho contribuito alla loro relaizzazione:
7 Novembre 0re 9,30 sala Consiliare di Terranuova Bracciolini Convegno sulle energie rinnovabili e risparmio energetico, tra gli altri interviene anche CLAUDIO MARTINI
10 Novembre ore 21 Sala Musica di san Giovanni valdarno, incontro dibattito sulla Finanziaria, tra gli altri interviene MICHELE VENTURA relatore dell'Ulivo alla Camera per la Finanziaria
11 Novembre ore 16 Borgo di Fontebussi, iniziativa sul Turismo con l'Assessore Annarita Bramerini
16 Novembre Firenze Palazzo del Consiglio regionale ore 18 Sala Gonfalone presentazione del libro di Ludovico guarneri, La cosa più stupefacente, tra gli altri PAOLO HENDEL
16 Novembre ore 21 sala Conferenze di Castelnuovo dei Sabbioni"la ragioni di un partito nuovo" incontro con Federico gelli Vice Presidente Giunta Regionale, Riccardo Nencini Presidente del Consiglio regionale, Andrea Manciulli Segretario regionale DS
Grazie Enzo Brogi
Inserito da Enzo , domenica 5 novembre 2006 alle 11:10 | Commenti (4)

Aiutare i bambini dell'Ecuador con Ucodep
Vittoria Puccini, conosciuta dal grande pubblico per la sua interpretazione di Elisa di Rivombrosa, ha deciso di impegnarsi in prima persona per sostenere la campagna di cooperazione e solidarietà per i bambini dell’Ecuador promossa da Ucodep, organizzazione non governativa nazionale con sede in Arezzo. Ucodep lavora in Ecuador dal 1993.Sono felice di ospitare il 31 Ottobre UCODEP e Vittoria Puccini, nella Sala del Gonfalone in Consiglio Regionale (via Cavour 2 Firenze) per la presentazione del progetto. Chi è interessato può mettersi in contatto o con me o con gli uffici di Ucodep.

Inserito da Enzo , lunedì 23 ottobre 2006 alle 16:56 | Commenti (8)

Il nuovo segretario DS della Toscana
Sabato scorso abbiamo eletto il nuovo Segretario regionale dei DS, Andrea Manciulli. Mi piace e sono convinto che sia una persona capace di portare del nuovo nel partito, condivisibili le cose che ha detto nella sua relazione: ha messo al centro la cultura, la dignità del lavoro. Cose belle, sagge, che apprezzo molto. Gli auguro davvero buon lavoro!
Inserito da Enzo , martedì 17 ottobre 2006 alle 13:24 | Commenti (7)

Il sito rinnovato
Carissimi, come vedrete assieme all’amichevole collaborazione di Nextopen e la supervisione di Gabriele Mecheri abbiamo rinnovato ed "istituzionalizzato" il mio sito, spero vi piaccia. Cercherò di arricchirlo frequentemente con riflessioni, notizie ed informazioni sulla mia attività. Cercherò anche di aggiornare assiduamente le pagine interne. Naturalmente sarò felicissimo di avere la vostra collaborazione con suggerimenti, proposte ed anche critiche. Mi piacerebbe che questo spazio fosse anche un po’ vostro, grazie
Inserito da Enzo , mercoledì 11 ottobre 2006 alle 14:57 | Commenti (5)

Interrogazione sugli Incidenti sul lavoro

Oggetto: Incidenti sul lavoro e promozione della cultura della sicurezza in Toscana


I sottoscritti consiglieri regionali


Considerato
Che l’estate appena trascorsa, come le cronache hanno drammaticamente e ripetutamente documentato, anche la nostra Regione, è stata punteggiata, da una preoccupante catena di incidenti sui luoghi di lavoro con esiti, non di rado, mortali;

Considerato
Il persistere di tale esteso ed annoso problema, denso di gravi risvolti e di pesanti conseguenze sul piano umano, sociale ed esistenziale;

Tenuto conto
Che il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro è stato più volte discusso anche nell’ambito del Consiglio regionale e delle commissioni consiliari Attività produttive e Lavoro;

Ritenendo
Quanto mai opportuna una pressante ad una più incisiva iniziativa politica ed istituzionale tendente, al di là del pur importante percorso compiuto in questi anni, a porre un decisivo argine all’ingente sacrificio di vite (spesso, giovani) sulla frontiera del lavoro; sacrificio che è inaccettabile per una cultura ed una società che vogliano promuovere i diritti sociali e l’integrità della persona umana;

Tenuto conto
Che l’alta presenza di lavoratori di origine straniera all’interno di realtà e di ambiti di attività particolarmente caratterizzati dalla forte ed evidente incidenza di fattori di rischio (come i cantieri edili, soprattutto quelli delle piccole imprese di costruzioni) pone il problema di una pressante, capillare e costante azione di informazione e di formazione finalizzata all’acquisizione di un’adeguata cultura della sicurezza;

Tenuto conto
Che la nuova “questione sociale” si intreccia con le problematiche multiculturali di una società “plurale” in costante trasformazione che richiederebbero accorgimenti particolari di carattere linguistico e culturale (corsi, strumenti di mediazione….) per superare ostacoli e difficoltà che si frappongono a livello “ambientale” o soggettivo all’adozione di adeguate misure di prevenzione e di salvaguardia dell’incolumità dei lavoratori;

Vista
La diffusione di microimprese (di poche unità di lavoratori, quando addirittura non di carattere individuale) che rende problematica l’attuazione di controlli a tappeto per assicurarsi che adeguate misure di tutela vengano assunte e che venga rispettata realmente e puntualmente la normativa relativa alla sicurezza sul lavoro;

Tenuto conto
Che al di là di quanto già va facendo la Regione Toscana a stretto contatto con i dipartimenti di medicina del lavoro, le ASL ed altre realtà deputate all’intervento sul campo ed allo studio di tali delicate problematiche, non si è ancora fatto un punto complessivo sulla “questione sicurezza” nella nostra Regione in grado di affrontare l’insieme dei fattori strutturali, sociali, culturali e “di costume” che contribuiscono a perpetuare la piaga degli incidenti sul lavoro;

Ritenendo
Che gli episodi che hanno funestato lo scorso periodo estivo pongono l’esigenza di una vicinanza, di carattere simbolico, morale e materiale delle istituzioni alle famiglie che hanno subito lutti, o conseguenze comunque gravi, per infortuni verificatisi sui luoghi di lavoro e per inadempienze nei confronti delle norme sulla sicurezza;



Interrogano l’Assessore regionale alla Sanità per conoscere:

• Quali iniziative sono state assunte per promuovere la sicurezza in Toscana ed a quali adeguamenti si pensa di sottoporle, vista l’inquietante persistenza del fenomeno delle “morti bianche” nei luoghi di lavoro;

• Se ritenga opportuna l’attuazione (in collaborazione con le istanze ispettive e con le unità di medicina del lavoro) di più costanti verifiche e di esemplari sanzioni nei confronti degli ambienti lavorativi che non curino la prevenzione, seguite da un’incisiva ed esemplare opera di pubblicizzazione dei risultati dei controlli eseguiti e delle irregolarità riscontrate;

• Se si intenda sistematizzare ed affinare gli studi finora compiuti dalla Regione e dagli altri soggetti coinvolti nel controllo sulla sicurezza del lavoro nella nostra realtà locale,per giungere ad un nuovo e completo “libro bianco” che aiuti ad affrontare in modo auspicabilmente risolutivo il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro;

• Quali passi intenda doverosamente assumere nel futuro nei confronti delle famiglie colpite da lutti o gravi incidenti sui luoghi di lavoro;



Severino Saccardi Enzo Brogi Ambra Giorgi

Inserito da Enzo , lunedì 2 ottobre 2006 alle 15:29 | Commenti (6)

Internet a passo di «lumaca»

L’interrogazione regionale di Brogi

Internet a passo di «lumaca»

C’è chi può e chi non può. Chi ha l’opportunità di navigare su Internet ad alta velocità e chi è costretto a fare i conti con collegamenti lumaca. Sembra una questione di nicchia quella dell’Adsl. E, invece, diventa un problema vitale per i dirigenti d’azienda, gli operatori turistici e anche gli studenti che si vedono esclusi dalla banda larga soltanto perché i loro paesi non rientrano nella rete del web super veloce. Come accade in alcuni angoli del Valdarno dove non è possibile sfruttare le autostrade telematiche. A portare sulla ribalta politica i dilemmi dei cybernauti è il consigliere regionale Enzo Brogi che presenterà nei prossimi giorni un’interrogazione alla giunta Martini in cui si denuncia la mancanza di un servizio hi-tech che è entrato a far parte della vita quotidiana. «La possibilità di avere Internet veloce – sostiene l’ex sindaco di Cavriglia – deve essere garantita a tutti. Non possono esserci zone d’ombra dove si continua a viaggiare sulla rete a passo d’uomo». Dove l’Adsl non arriva, anche l’economia arranca. «Gli studi professionali – sostiene Brogi – non vengono aperti nei paesi in cui non c’è Internet veloce. E persino per gli agriturismi è ormai obbligatorio proporre ai clienti postazioni web». Ancora si deve utilizzare la normale linea telefonica. «E dire – afferma il consigliere regionale – che in Francia e in Germania l’Adsl copre il 95% del territorio nazionale e in Spagna il 90%». Ben diversa la situazione in provincia di Arezzo dove ad essere penalizzati sono i comuni collinari del Valdarno ma anche quelli del Casentino. Ciò che ancora non si vede è, secondo Brogi, «un programma di sviluppo organico che garantisca pari opportunità fra tutti i cittadini».

La Nazione 15 Settembre
Inserito da Giga , sabato 16 settembre 2006 alle 09:47 | Commenti (5)

Pirelli Il caso arriva in Consiglio regionale

Brogi, Ciucchi e Parrini hanno presentato un’interrogazione urgente

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

FIRENZE 12.09.2006 (c.b.) Un’interrogazione urgente, per conoscere quali iniziative intende prendere la giunta regionale toscana sulla situazione e le prospettive dello stabilimento Pirelli di Figline Valdarno. A firmarla tre consiglieri regionali di maggioranza: Enzo Brogi (Ds), Pieraldo Ciucchi (Sdi) e Gianluca Parrini (Margherita).

“Nelle ultime settimane – si legge nel testo dell’interrogazione - si sono intensificate notizie ed iniziative delle organizzazioni sindacali, delle istituzioni e delle forze politiche locali,  in merito alla situazione ed alle prospettive dello stabilimento di Figline Valdarno della Pirelli S.p.a; in particolare, è stata espressa una forte preoccupazione per le iniziative assunte dalla direzione aziendale che ha deciso di spostare in una unità produttiva ubicata nella Repubblica di Romania, una parte degli impianti e delle tecnologie finora utilizzate nello stabilimento toscano; tale iniziativa sembra non costituire un episodio isolato ma potrebbe inquadrarsi in una strategia della Pirelli S.p.a. finalizzata a rilocalizzare la produzione in aree più vantaggiose sotto il profilo dei costi”.

«Lo stabilimento Pirelli di Figline – spiega Enzo Brogi – è una presenza industriale fra le più importanti e significative della Toscana: attualmente esso occupa più di 500 addetti e rappresenta il volano di un indotto significativo e diffuso in tutta l’area del Valdarno aretino e fiorentino. Per questo – aggiunge Brogi – chiediamo che la Giunta regionale, anche a seguito dell’incontro che l’assessore  Simoncini ha avuto con i sindacati,  relazioni in Consiglio su questa delicata vicenda e, soprattutto, si impegni, per quanto di sua competenza, a svolgere un’iniziativa per garantire il mantenimento e la qualificazione, attraverso la ricerca e l’innovazione, dell’attività industriale della Pirelli di Figline  Valdarno».

 

 

Inserito da enzo , mercoledì 13 settembre 2006 alle 09:00 | Commenti (1)

Interrogazione per la Pirelli di Figline

Oggetto: Interrogazione a risposta orale “Sulla situazione e sulle prospettive dello stabilimento Pirelli S.p.a. di Figline Valdarno.”

 

Premesso che:

 

nelle ultime settimane si sono intensificate notizie ed iniziative delle organizzazioni sindacali, delle istituzioni e delle forze politiche locali,  in merito alla situazione ed alle prospettive dello stabilimento di Figline Valdarno della Pirelli S.p.a;

 

in particolare, è stata espressa una forte preoccupazione per le iniziative assunte dalla direzione aziendale che ha deciso di spostare in una unità produttiva ubicata nella Repubblica di Romania, una parte degli impianti e delle tecnologie finora utilizzate nello stabilimento toscano;

 

tale iniziativa sembra non costituire un episodio isolato ma potrebbe inquadrarsi in una strategia della Pirelli S.p.a. finalizzata a rilocalizzare la produzione in aree più vantaggiose sotto il profilo dei costi;

 

considerato che:

 

lo stabilimento di Figline Valdarno della Pirelli costituisce una presenza industriale fra le più importanti e significative della Toscana;

 

attualmente esso occupa più di 500 addetti e rappresenta il volano di un indotto significativo e diffuso in tutta l’area del Valdarno aretino e fiorentino;

 

INTERROGANO

il Presidente della Giunta regionale

 

per conoscere, anche a seguito dell’incontro che l’Assessore Gianfranco Simoncini ha avuto con le Organizzazioni sindacali,  quali iniziative il Governo della Regione intenda assumere per verificare la situazione sopra descritta e, qualora necessario, per garantire il mantenimento e la qualificazione, attraverso la ricerca e l’innovazione, dell’attività industriale della Pirelli s.p.a di Figline  Valdarno.

 

              Enzo Brogi, Pieraldo Ciucchi, Gianluca Parrini

Inserito da Enzo , martedì 12 settembre 2006 alle 11:06 | Commenti (3)

Ho fatto un viaggio in Repubblica Dominicana
Ho fatto un viaggio  nella Repubblica Domenicana.

E già immagino qualche sorriso sornione per la mèta scelta, già  vedo fare dell'ironia facile al pensiero delle mille tentazioni universalmente note in relazione a quella terra dove dominano la natura e gli uomini stranieri.

Un uomo che va a Santo Domingo fa sempre notizia e la notizia finisce sempre da una parte. La parte del letto, generalmente.

Aspettate di sapere che non ero solo, che con me c'era un altro uomo. E non un uomo qualunque: Piero Pelù.

Enzo Brogi, consigliere regionale della Toscana, e Piero Pelù, rockstar riconosciuta e apprezzatissima, da soli, senza nemmeno le loro compagne. Si, c'erano gli operatori di UCODEP(una ONG con i fiocchi!) il presidente della Provincia di Arezzo, le telecamere di MTV, dirigenti di due grandi e solidali cooperative, ma tutto ciò non conta, so quello che tutti hanno pensato ed in molti non mi hanno neppur taciuto.

Non vi biasimo e vi capisco. Siamo un po'  tutti  mentalmente pilotati da un medesimo bombardamento di immagini. Li annuso da lontano, i pensieri che covate.

Da una parte il classico e consolidato turismo sessuale di cui gli italiani rappresentano una fetta consistente, attiva e passionale, anche quando l'età lo vieterebbe.

Da un'altra il tormentone televisivo che, risuscitati emeriti dimenticati dalle luci della ribalta, li prende di peso e li scaraventa da un elicottero nelle acque della penisola dei Samanà a far finta di patire la fame.

Poi per fortuna c'è tutta un'altra Italia che, invisibile e muta, lavora sotterranea sfruttando lauree, dottorati e specializzazioni conseguite in terra natale. Ragazzi, per lo più. Giovani laureati in Scienze Agrarie Tropicali, in Agronomia, in Economia e Commercio. Gente che avrebbe avuto tutte le carte in regola per tentare la realizzazione pecuniaria di se stessi restando a casa propria e facendosi assumere, che so, da banche prestigiose o Enti blasonati. Trentenni dotati nelle relazioni e preparatissimi nella stesura complicate gare e bandi comunitari altamente competitivi.

Italiani che non sono partiti per la Repubblica Domenicana, come per altre parti del nostro complesso globo, al fine di accalappiare l'ultima bambina col proverbiale didietro fasciato in jeans attillati e il seno nascente strizzato da magliette striminzite. Che non hanno attraversato l'oceano per scattare qualche foto al cespuglio dove Al Bano depositò féci di pesce e riso. Ma che hanno messo professionalità, esperienza e passione al servizio di un'O.N.G.

Come UCODEP.

C'è tutta un'altra Italia che lavora perché gli orfani vengano adottati, perché le scuole abbiano un tetto stabile che non diventi fango al primo temporale monsonico, perché i locali capiscano che un concime biologico fatto di sterco animale, gusci d'uovo e terriccio crea un caffè migliore e non solo di sapore.

E' l'etica che deve essere esportata, in terre come quella domenicana, incredibilmente ricche di preziosi minerali e ambra, ma vergognosamente depauperate da multinazionali che l'etica l'hanno persa per la strada da tempo. 

E' per vivere questa esperienza, per diffonderne e farne conoscere valori e preziosità che siamo andati in Repubblica Dominicana ed è anche per questo che ringrazio Piero di essersi sottratto per un po’ alla promozione delle sue faccende musicali per infilarsi in quest’altra faccia dell’isola dei famosi.  

Enzo Brogi

Inserito da enzo , sabato 2 settembre 2006 alle 18:08 | Commenti (3)

CORLEONE: DAI CAMPI DI LAVORO

 

E’ iniziato ieri l’ultimo dei sette campi di lavoro sui terreni confiscati alla mafia che vede la partecipazione di circa cinquanta ragazzi dalla Toscana. L’iniziativa organizzata da Arci, Libera, Cgil e Cooperativa Sociale Lavoro e Non Solo, ha lo scopo di sostenere lo sforzo dei ragazzi siciliani impegnati quotidianamente nel lavoro su terreni dove fino a poco tempo fa scorrazzavano indisturbati i boss mafiosi.

L’iniziativa, sostenuta dalla Regione Toscana, ha visto ieri la presenza del consigliere regionale Enzo Brogi, che ha incontrato i ragazzi e preparato con loro i sacchi di grano biologico proveniente dei terreni di contrada Malvello, che stamattina sono stati inviati alla festa nazionale de l’Unità di Pesaro, dove una manciata verrà donata a ogni cittadino che visiterà lo stand con i prodotti della cooperativa (pasta, passata di pomodoro, legumi, fichi d’india, mandorle, vino).

Brogi, insieme ai ragazzi, si è recato in località Montagna dei Cavalli, per visitare il covo dove è stato arrestato Bernardo Provenzano. -La vostra presenza qui è testimonianza di un impegno giovanile sulla legalità che dovrete riportare nelle vostre città in toscana perché anche da noi c’è necessità di aprire gli occhi di fronte a un problema che non è solo siciliano. La politica è anche azioni dirette, come state facendo voi sporcandovi le mani tutti i giorni su questa terra insieme a chi fa antimafia sociale per tutti i giorni dell’anno.-

Nel pomeriggio i ragazzi si sono recati a Camporeale per ricordare il sindacalista Calogero Cangelosi, assassinato dalla mafia nel 1948, a cui il campo di quest’anno è dedicato. Nella sala del Consiglio Comunale hanno incontrato il sindaco Nicola Maensa, il quale ha ribadito la necessità che i terreni confiscati non rimangano “monumenti isolati”.

Alla fine del dibattito due ragazzi del territorio hanno espresso la volontà di andare a lavorare su quei terreni da domattina.

Inserito da enzo , martedì 22 agosto 2006 alle 15:45

un nuovo editing

Cari amici, come avete visto da qualche tempo il mio sito si sviluppa molto stancamente, ha bisogno di una nuova veste e nuove dinamiche. Con alcuni amici ci stiamo lavorando per ripartire a Settembre con una edizione più adatta, una Newsletter periodica e con altre, ci auguriamo gradite, novità. In questo periodo vi daremo conto di qualche notizia od impegno, ancora in modo saltuario e disomogeneo.

Grazie, a presto Enzo Brogi

...naturalmente siamo felici di ogni suggerimento che vorrete farci pervenire!

Inserito da Enzo , venerdì 7 luglio 2006 alle 15:52 | Commenti (836)

LA FINE E' IL MIO INIZIO
5 Maggio 2006 ore 21.15 presso l'Aula del Consiglio comunale di Terranuova Bracciolini in via Ricasoli presentazione del libro "LA FINE E' IL MIO INIZIO" di Tiziano Terzani

SCARICA LA LOCANDINA DI PRESENTAZIONE »
Inserito da Enzo , mercoledì 19 aprile 2006 alle 17:49 | Commenti (3)

5 per mille a Ucodep Un gesto che non ha prezzo!

Da quest’anno, con l’entrata in vigore della nuova finanziaria, per tutti i contribuenti (sia lavoratori che pensionati) sarà possibile devolvere il 5 per mille dell’IRPEF ad una organizzazione non governativa (ONG).

TI PROPONIAMO DI DESTINARE IL TUO 5 PER MILLE AD UCODEP 

Tale scelta non comporterà per te nessun onere aggiuntivo, in quanto si tratta di destinare una quota di tasse che andrebbe comunque allo Stato.

Invece per molte persone che vivono dei paesi del Sud del Mondo la tua scelta può fare la differenza.

Ci sono almeno 5 buoni motivi per destinare il tuo 5 per mille a Ucodep

  • Permetterai ai bambini del Vietnam e della Repubblica Dominicana di avere acqua pulita, ogni giorno, nelle loro case e nelle scuole
  • Favorirai la diffusione del Commercio Equo, aiutando i produttori dei paesi del Sud del Mondo ad avere una giusta retribuzione per il loro lavoro
  • Sosterrai il diritto all’istruzione per bambini dell’Ecuador e della Palestina
  • Contribuirai alla promozione dell’intercultura, dell’educazione alla cittadinanza, dell’integrazione degli immigrati e della lotta contro la discriminazione
  • Permetterai alle comunità dello Sri Lanka, a più di un anno dallo Tsunami, di avere finalmente una casa.

COME FARE?

Il procedimento è molto semplice: sarà sufficiente firmare l’apposita casella del tuo 730, Unico o CUD riportante l’opzione 5 per mille, indicando il codice fiscale di Ucodep: 92006700519.

In particolare:

1.     Persone che presentano regolarmente dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico): in tal caso il contribuente può destinare il suo 5 per mille apponendo, al momento della dichiarazione dei redditi, la propria firma nel riquadro riportante la dicitura “Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni” e specificando, nello spazio apposito, il codice fiscale di Ucodep: 92006700519

2.     Contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi e pensionati: al momento del ricevimento del CUD dovranno compilare la scheda ad esso allegata e relativa alla scelta della destinazione del  5 per mille dell’IRPEF. Anche in questo caso, occorrerà scegliere la casella riportante la dicitura “Sostegno del volontariato, delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni e fondazioni”, specificando nello spazio apposito il codice fiscale di Ucodep: 92006700519 e apponendo la propria firma. Infine il modulo dovrà essere trasmesso rivolgendosi ad una banca (che sarà tenuta a trasmetterlo gratuitamente), ad un professionista o ad un CAF.

 Aiutaci a diffondere questa informazione trasmettendola

ai tuoi amici e conoscenti!

N.B. La destinazione del 5 per mille non è alternativa o sostitutiva a quella dell’8 per mille

 Info: www.ucodep.org - Tel. 0575/401780 (Referente: Tania Salvi)

Inserito da Enzo Brogi , mercoledì 22 febbraio 2006 alle 13:00 | Commenti (4)

Page:  << Prev  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51 52  53  54  Next >>
Torna in Home Page