Ci sono 1065 Blog di discussione inseriti | Pagine inserite: 54 | Siete a pagina 21

Il Presidente
 
A grande richiesta... ripubblico.
Inserito da enzo , mercoledì 23 settembre 2009 alle 15:15 - Commenti (1270)

Sono questi gli uomini d'onore?

SONO QUESTI GLI “UOMINI D’ONORE”?

Il mio amico Turi Caminiti, Presidente del Consiglio Comunale di Badolato (Cz)

mi ha inviato questa forte lettera denuncia che volentieri vi sottopongo.

 

SONO QUESTI GLI “UOMINI D’ONORE”?

 

Le navi e i camion dei veleni

Ho atteso in questi giorni che i nostri politici, i nostri intellettuali, le alte sfere della nostra Chiesa, si esprimessero su questo vostro  IGNOBILE e SPREGEVOLE  CRIMINE con parole forti e con aperto disprezzo.

Ma c’è solo un grande silenzio complice e assordante. Nei bar e nelle piazze ho sentito discutere di Berlusconi ed escort, di libertà di stampa, di Bersani e Franceschini, ma di questi vostri delitti contro il genere umano non ne parla nessuno.

I politici, intervistati in merito, esternano le solite parole di  circostanza, nessuno che alzi la testa per biasimarvi come meritate. Ma noi calabresi, omertosi come sempre, non parliamo, ma sappiamo perché: i nostri politici, da sempre,  hanno bisogno dei vostri voti. Da sempre pensate di essere i protagonisti della nostra storia e finalmente viene fuori la verità: siete pupi e burattini in mano ai politici di turno, allo Stato (deviato) che voi, a parole, vi rifiutate di riconoscere, ai poteri industriali che si servono di voi per smaltire i rifiuti tossici di mezza Europa facendo loro risparmiare miliardi e avvelenando, in cambio di un  piatto di lenticchie, i nostri mari e le nostre montagne. Poveri attori di serie B in questo teatro tragico che è il meridione.

Criminali incoscienti ed ignoranti: avete messo in pericolo anche la vita dei vostri stessi figli e dei vostri amici (non solo la nostra e la vostra vita), pervasi dagli SPIRITI ANIMALI  dell’accumulazione (Animal Spirits di Keynesiana memoria), sopravvivendo nelle vostre grotte e nei vostri bunker, in uno stadio non più umano, e condannando i poveri calabresi alla sofferenza e alla morte per cancro e leucemia (ironia della sorte: negli ospedali regionali che in qualche modo riuscite da sempre a gestire).

Voi che vi definite “Uomini d’Onore” e “Uomini valorosi” ditemi: quanto coraggio ci vuole per affondare di notte una nave carica di scorie e veleni? Coperti da frazioni di quello Stato con il quale nei vostri “Codici” dite di non volere nessun rapporto ma di cui nei fatti siete ignobili servi.

Il vero valore di un UOMO sta nel coraggio EVIDENTE delle sue scelte, subendone sempre in prima persona e sulla propria pelle le conseguenze. Non facendole subire agli altri. Questa si chiama VIGLIACCHERIA.

"Basta essere furbi, aspettare delle giornate di mare giusto, e chi vuoi che se ne accorga?".

"E il mare? Che ne sarà del mare della zona se l'ammorbiamo?".

"Ma sai quanto ce ne fottiamo del mare? Pensa ai soldi che con quelli, il mare andiamo a trovarcelo da un'altra parte...".

(Questo il dialogo tra due boss della 'ndrangheta, agli atti in Procura. (La Repubblica 14/09/2009 di ANTONIO CIANCIULLO)

Per anni abbiamo cercato di capirvi anche se NON vi abbiamo mai giustificato.

Con tutte le nostre masturbazioni intellettuali sulla povertà, sulle studio delle classi subalterne, sulle ingiustizie sociali così eclatanti, sulla presunta difesa dei deboli contro i signorotti locali meridionali, sulle stragi e le spoliazioni subite nel processo di unificazione nazionale, etc.

E’ giunto il tempo di parlare e scrivere sul serio sulla calabresità che porta nel suo DNA l’omertà e la mafiosità. E’ giunto il tempo di discuterne per liberarcene. Sarà un percorso faticoso e pericoloso. Ma lo si dovrà fare. Attraverso lo studio, il lavoro, la scuola, la cultura, il cinema, la politica, la fede, il senso civico, ispirandoci sempre ai grandi valori di solidarietà, di libertà e uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e alle opportunità. Solo così diventeremo finalmente CITTADINI e smetteremo di essere SUDDITI dei Feudatari di turno, si chiamino essi Ministri e Sottosegretari di questa Pseudo-Repubblica, Assessori Regionali e Provinciali e politici corrotti e/o corruttori, Massoni, ‘Ndranghetisti e loro affiliati.

 

TURI CAMINITI

Inserito da enzo , lunedì 21 settembre 2009 alle 09:07 - Commenti (24)

Kabul, il dolore
E' una bella giornata di sole a Piombino, dove sto per dare inizio ai lavori di un convegno promosso dalla Commissione cultura sull'antico mare degli etruschi.
Eppure il tutto comincia sotto le grosse nubi di dolore delle notizie di Kabul.
Sei ragazzi che muoiono in una missione che noi chiamiamo umanitaria.
Inizio il mio intervento chiedendo a tutti un momento di raccoglimento. Adesso, infatti, il mio primo pensiero va alle famiglie delle vittime, alle quali voglio esprimere il mio cordoglio e la mia vicinanza.
Ma penso anche al senso di questa missione e alla necessità di affidare al Parlamento una seria riflessione. L'Italia faccia avanzare la diplomazia e faccia arretrare i carrarmati!
Inserito da enzo , venerdì 18 settembre 2009 alle 10:25 - Commenti (3)

Il giornale di mio nonno "Chiappino"

MIO BABBO era un mugnaio, come il suo babbo e come il babbo del suo babbo, mulino ad acqua sul Ciuffenna. Mia mamma famiglia di pastori transumanti, dal Pratomagno alla Maremma e viceversa, ciò accadeva con l’arrivo della primavera e con l’abbandono dell’estate. Mio babbo era socialista e la domenica, calzoni alla zuava, andava al circolo Enal di San Clemente in Valle per incontrar gli amici, bere, discuter di politica e la sera magari a ballar la Quadriglia. Mia mamma diceva che il voto era segreto, alla domenica andava alla Messa, poi la passeggiata su su per la stradina di Poggio di Loro con le amiche, vestite a festa, a chiacchierar di sogni ed avventure e la sera magari a ballar la Quadriglia. Fu così che si incontrarono. Fu da ciò che qualche tempo dopo io nacqui. Gente semplice, di montagna. La nostra casa era piccina, ma aveva un salottino: vetrina con le trine alle mensole con sopra esposti i bicchieri e le stoviglie “buone”, quelle del matrimonio, madia, tavola di legno e seggiole impagliate, una luminosa porta finestra che dava sul terrazzino con gabinetto esterno. Alle pareti due quadri, stessa altezza, stessa dimensione, stessa cornice dorata l’immagine di nonno Lorenzo in divisa del 69 Reggimento Fanteria, medaglia al valore, pare caduto ad Oslavia il 15 novembre del 1915. Nella seconda, una pagina de La Nazione con al centro una foto di due signori a cavallo e alle spalle la imponente croce in acciaio che sta in vetta al Pratomagno. Uno dei due era nonno Cesare detto il Chiappino. Nell’articolo si raccontava dell’inaugurazione della croce, presenti autorità, vescovo, la famiglia Ricasoli. Era l’agosto 1928. Nonno Chiappino era lì raffigurato e si parlava di lui, quale proprietario degli enormi pratoni dove pascolavano le sue pecore e i suoi cavalli, per aver dato gratuitamente l’area. Quella è l’immagine che ho io del giornale, la mia prima copia de La Nazione. Per me e i miei cugini, per noi La Nazione era «il giornale del nonno» . Con il boom economico, tutti abbandonarono le campagne, il Pratomagno si svuotò e il mio babbo, rimasto a macinare la miseria, ci portò tutti in Liguria. Era diventato ferroviere. In quella regione i quotidiani più diffusi erano altri, ma ricordo bene e con affetto che la domenica mattina, il babbo mi chiedeva di andare a comprare La Nazione. Mi mandava sotto casa, con 50 lire, dicendomi sempre con orgoglio, vai a prendere il giornale del nonno!
Enzo Brogi, per i 150 anni de La Nazione

La Nazione di Arezzo, 18/09/2009) >>>

Inserito da enzo , venerdì 18 settembre 2009 alle 00:15 - Commenti (4)

Grazie, e adesso a lavoro


Dal 9 settembre sono stato eletto all'unanimità Presidente della Commissione Cultura - Beni culturali - Diritto allo studio e Istruzione - Informazione - Edilizia Scolastica - Sport - Turismo del Consiglio Regionale.
Naturalmente ringrazio tutti i colleghi per la fiducia che mi hanno accordato ma ringrazio anche tutti voi per i numerosi messaggi (sul blog, postali, sms, email, …) che mi avete generosamente inviato. Tutti graditissimi e tutti motivi in più per sollecitare il mio impegno e il mio entusiasmo.
Speriamo di fare bene...

Inserito da enzo , venerdì 18 settembre 2009 alle 00:14 - Commenti (466)

Voterò Franceschini e Manciulli

Ho partecipato alle ultime due giornate della scuola estiva del Partito Democratico a Cortona. Ottima atmosfera, giovani da tutta Italia, intelligenti,appassionati e simpatici.

Ho ascoltato Bersani e Franceschini. Marino no, purtoppo non ce l’ha fatta a venire.

Bersani mi è piaciuto molto. E’ bravo, competente e anche ironico al punto giusto. Capace di dare grande sostanza ai suoi ragionamenti, soprattutto quelli economici, strutturali ed organizzativi, ma anche di alleggerirli con i suoi proverbi e detti popolari che ti riportano con piacere alle dinamiche guareschiane di Peppone. Sono sempre più convinto che Pierluigi Bersani potrebbe essere la nostra migliore risorsa per dare risposte urgenti e forti alla nostra dissestata economia, al nostro Paese.

Il Partito che immagina, lo trovo invece troppo un po' troppo somigliante a quello che avevamo deciso insieme non esistere più. “Un senso a questa storia”, dice il suo slogan, difficile non pensare che la bella canzone di Vasco Rossi continua con la strofa “anche se questa storia un senso non ce l’ha”.  

Anche Franceschini mi è piaciuto molto. Certo, ha utilizzato il suo tempo con minore attenzione ai temi economici o del Partito, ma quanta politica e quanti valori ho trovato nel suo ragionare! Il segretario ha affrontato temi assai spinosi con assoluta nettezza. Qualche esempio. La laicità: siamo un partito di cattolici e di laici e quindi si ascolta tutti, si discute, ma  poi si decide e si assume una posizione prevalente. Lo Stato è e deve rimanere laico!
Il testamento biologico e l'accanimento terapeutico: chi decide è anzitutto la persona, poi i familiari ed i suoi medici, ma il Parlamento no. E sulla  possibile candidatura a Sindaco di Napoli? Franceschini, senza dalemismi ha detto che non è assolutamente d’accordo. Parole chiare, semplici e comprensibili. 
Quello di cui parlano Franceschini e Fassino è un partito che pur partendo dalle grandi tradizioni che hanno formato tanti militanti, vuole guardare avanti e apririsi anche ai tanti che hanno aderito al PD perché  in quel progetto hanno trovato un pensare ed un fare politica più dinamico, moderno, che privilegia la democrazia diretta delle primarie.
Certo, consapevoli che per ottenere il cambiamento che vogliamo ci vogliono teste nuove, non solo facce nuove.

Bravo Franceschini! Voterò per la tua candidatura a segretario del Partito Democratico.
Ma più che alle formule di partito ciò a cui io vorrei guardare con più attenzione è soprattutto l’idea di società che vogliamo offrire al nostro paese, le idee che abbiamo per il lavoro, le famiglie, la cultura, i diritti. Le idee che abbiamo per una opposizione forte che ci consenta di creare un’alternativa di governo. Per questo, senza scelte automatiche di schieramento, sosterrò, a livello regionale, la candidatura di Andrea Manciulli e il suo progetto per la Toscana, nella convinzione che possa garantirci di arrivare con una proposta forte e credibile alle prossime elezioni regionali.


 



 
Inserito da enzo , giovedì 17 settembre 2009 alle 17:45 - Commenti (116)

Strazio a Kabul

Sono tutti del 186esimo Reggimento paracadutisti di stanza a Siena i militari italiani morti questa mattina nell'attentato kamikaze avvenuto sulla Jalalabad Road, alle porte di Kabul.
Notizia che lascia solo spazio allo sconforto.
Voglio esprimere il mio cordoglio e la mia vicinanza alle famiglie delle vittime.

Inserito da enzo , giovedì 17 settembre 2009 alle 13:21 - Commenti (1)

Immegersi nel mare degli etrsuchi

Venerdi 18 settembre 2009
Piombino (sala del Museo del Castello)
Prima sessione - ore 9.30-13.00

Saluti delle autorità

Presentazione
Enzo Brogi
Presidente V Commissione “Attività culturali e turismo”

Relazioni
Giovannangelo Camporeale
Università di Firenze - Presidente dell’Istituto Nazionale
di Studi Etruschi ed Italici
"Porti e infrastrutture portuali nell’Etruria antica"

Simona Rafanelli
Museo civico di Vetulonia - Castiglione della Pescaia
“Miti e divinità del mare, creature simbolo e fantastiche del mare”

Silvia Guideri e Marta Coccoluto
Parchi Val di Cornia
“Una città etrusca sul mare. Il Parco Archeologico di Baratti e Popolonia”

Domenica 20 settembre 2009
Orbetello (Auditorium Comunale)
Seconda sessione - ore 9.30-13.00

Saluti delle autorità

Presentazione
Aldo Manetti
Presidente II Commissione “Agricoltura”

Relazioni
Stefano Bruni
Università di Ferrara
“Le navi antiche di Pisa”

Giulia Pettena
Ricercatrice
“Navi Etrusche”

Stefania Fuscagni
Docente Universitario - Consigliere regionale
“Greci, Etruschi ed il Mediterraneo”

Paolo Giulierini
MAEC - Cortona
“La pesca in Etruria”

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:17 - Commenti (3)

Per la sanità. Appuntatevi la data:11 novembre

A cominciare dall'Ospedale
Appuntatevi la data in agenda. Il prossimo 11 novembre è in programma un incontro presso l'Ospedale La Gruccia a S. Giovanni Valdarno per fare il punto sulla situazione della nostra sanità in Valdarno. Mi piacerebbe che gli operatori sanitari, i cittadini, le forze politiche e sociali vi potessero partecipare numerosi. Per questo ve lo segnalo con tanto anticipo.
All'incontro, parteciperà l'assessore Enrico Rossi

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:14 - Commenti (1)

in strada5 a Terranova Bracciolini

Vi segnalo un apputamento da non perdere:

in strada5
TUTTI GIÙ PER TERRA!
non-festival internazionale delle arti in strada 

Venerdì 18 settembre 2009 – BetaBar, Viale Europa

PACE! Facciamo festa!

ore 20.00 – Apericena! a cura dello staff BetaBar
ore 22.15ALTA FEDELTA’
con Ylenia Miniati (voce solista), Emmanuele Bonci (voce solista), Riccardo Vannelli (voce recitante) e con la speciale partecipazione di Cristiano Bonci (basso), Tommaso Bonci (chitarra elettrica/acustica), Francesco Travaglini (chitarra elettrica), Lorenzo Travaglini (batteria)
La scaletta dei brani: The Clash - London calling, Nirvana - Come as you are, Bob Marley - One love, David Bowie - Rebel rebel, Al Green - Ain't no sunshine when she's gone, Deep Purple - Soldier of fortune, Lionel Ritchie - Easy (like Sunday morning), Beatles - Come together, Rolling Stones – Angie, Peter Frampton - Baby I love your way , W. Pickett - In the midnight hour , Bruce Springsteen - Sad eyes , Kingsman - Louie Louie
 
sabato 19 settembre
dalle ore 17.00 in poi… le strade e le piazze del paese saranno invase da:
piccoli e grandi spettacoli di artisti di strada, bancarelle, artigiani, cibo di in strada, vini del territorio, clowns, musicisti, equilibristi, animatori, giocolieri, pittori, mercato dal mondo, burattinai, statue viventi, giochi e laboratori, birra artigianale e molto altro ancora….
ore 22.00 Piazza della Repubblica “ESPECTACULO de CIRCO” – compagnia VolandanDOS (Spagna)
ore 23.00 Piazza della Repubblica - Brohoocha Brothers (DJ Set)

domenica 20 settembre
dalle ore 15.00 in poi… le strade e le piazze del paese saranno invase da:
piccoli e grandi spettacoli di artisti di strada, bancarelle, artigiani, cibo di in strada, vini del territorio, clowns, musicisti, equilibristi, animatori, giocolieri, pittori, mercato dal mondo, burattinai, statue viventi, giochi e laboratori, birra artigianale e molto altro ancora….

sabato 19 e domenica 20 settembre
Come ogni anno, torna a riunirsi la LIBERA ASSOCIAZIONE DEI CUOCHI DI STRADA con un grande ristorante all’aperto per merende e cene con primi piatti, chianino (hamburger di carne chianina), hot-pork , porchetta, affettati, dolci ecc…
L’associazione dei “Vignaioli della via dei Setteponti” curerà un corner con vini locali, l’associazione  “Birra in circolo” presenterà alcune birre artigianali belghe.

Durante “in strada5” si esibiranno:
Circo Squilibrato (Circo- Teatro); Compagnia Pres du Plop (Clownerie, equilibrismo); Compagnia Delicatessen (Musica comica); Cinemamabile (Filmati); Teatro Glug (Burattini); Compania La Planta ( Acrobazie, giocoleria, ecc.); Compania Volandandos ( Circo- Teatro-Acrobazie al trapezio); Compagnia Drago Nero (Trampoli- giochi di fuoco) Compagnia Fantulin (Burattini, Laboratori creativi); Rufino Clown (Clownerie); Sarah (Mimo); Brohoocha Brothers (DJ Set);  Tolomeis Brothers (Musica comica); Giullari Del Diavolo (Giocoleria ); Sciacatrac (Street Band) ed altri…

Il non-festival è organizzato da Comune di Terranuova Bracciolini, Pluriservizi SpA, Pro Loco di Terranuova Bracciolini.
direzione artistica e organizzativa: ‘nrg – disinfestazione/marchingegno

Speaker ufficiale del festival: Giampiero Bigazzi
(“il miglior speaker che questo paese abbia mai avuto in 150 di storia...”)

Collaborazioni:
Materiali Sonori, Vignaioli della via dei Setteponti, Birra in Circolo, Vin de’ Nuvoli, Osteria Gallo al Parco, Al Meriggio, BetaBar, Music Factory, B.AND, Osteria dell’Acquolina, VALDARNO distribuzione srl, ALTA SFERA CASH & CARRY , Agriturismo PODERE DOGANELLE, ELIOS società cooperativa sociale.
 
www.myspace.com/materialisonori
www.materialisonori.it
www.instrada.org

 

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:14 - Commenti (1077)

Una rosa per te





Salute Acqua Istruzione PER TUTTI 

Il 19 e il 20 settembre 2009 vi ricordo di cercare nelle piazze d'Italia i volontari di Ucodep e gli scout del Cngei. Con una donazione riceveremo una piantina di rose e aiuteremo a sostenere i progetti di lotta alla povertà di Ucodep.
Se potete diffondete la notizia.

 “Le mie alunne mi dicono che sono un esempio. Perché se sono riuscita a lasciare il villaggio, andare all’università e diventare insegnante, allora possono farlo anche loro” (Afsana, insegnante in India)

 

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:14 - Commenti (7)

.


Ho sottoscritto una interrogazione alla giunta regionale, proposta da collega Mauro Ricci, sui rischi di ulteriori riduzioni del servizio di trasporto ferrioviario per i pendolari nella tratta Firenze - Arezzo - Chiusi.
Per il prossimo mese di dicembre, infatti, con l’avvento del nuovo orario invernale del trasporto ferroviario, si ipotizza sulla linea “direttissima” l'intruduzione di ulteriori nuove diciannove coppie di treni ad alta velocità, con conseguente taglio dei servizi di lunga percorrenza ad uso anche locale.

Visualizzza il testo dell'interrogazione >>>

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:13 - Commenti (4)

Caccia: 2000 esemplari in più

E' stata approvata dal consiglio regionale la legge che, in assenza di normativa nazionale ed europea, cercherà di dare una sorta dare regolarità al sistema, contro la cattura illegale, che ormai è un fenomeno fuori controllo.
Quest’anno le province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia e Siena, autorizzate alla gestione degli impianti, potranno catturare complessivamente 10.753 esemplari, duemila in più rispetto al 2008. La cattura delle specie cesena, merlo, tordo bottaccio e tordo sassello, da utilizzare a scopo di richiamo, sarà possibile fino al 31 dicembre.

Scarica il testo della legge >>>

Inserito da Enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:13 - Commenti (4)

Il piano della Regione contro il virus A

Nessun allarme... ma attrezziamoci!
La Regione si prepara ad affrontare le conseguenze del Virus A che, stando alle stime, potrebbe interessare da noi circa 600.000 persone.
L'assessore Enrico Rossi in questi giorni ha fatto il punto della situazione degli interventi.

Vaccini. Li distribuirà direttamente il Ministero, nei tempi e nelle quantità che verranno decise a livello nazionale. La Toscana è pronta allo stoccaggio e alla distribuzione. Saranno i medici di famiglia e i pediatri a provvedere alla vaccinazione. La vaccinazione riguarderà in una prima “ondata” circa 520 mila persone, appartenenti alle categorie che il ministero dovrà precisare, poi un altro milione di persone nelle fasce giovanili.  I criteri di vaccinazione dovrebbero essere internazionali. Intanto il Consiglio sanitario regionale è stato incaricato di elaborare linee guida che orientino i medici sui criteri in base ai quali disporre l'eventuale ricovero dei pazienti.

Ospedali.
Non dovranno ridurre l'attività programmata. Questa è l'esigenza fondamentale chiesta alle Aziende dall'assessore Rossi. «L'attività programmata – afferma - deve continuare come sempre, la sfida sta proprio in questo. Avremo bisogno probabilmente di più posti letto a bassa intensità di cura e di più personale». Per questo verranno prese due misure: la Aziende troveranno nei presidi ospedalieri locali dove attrezzare posti letto aggiuntivi (si pensa a non meno di 3000), una sorta di reparti-volano che verranno utilizzati per il periodo necessario a far fronte alla pandemia e quindi chiusi. Per gestire l'assistenza verranno richiamati temporaneamente in servizio, se necessario, i medici e gli infermieri in pensione.
Apparecchiature. La Regione raddoppierà il parco delle attrezzature per l'assistenza respiratoria. Si prevede una spesa di circa 2 milioni di euro. Il piano di acquisti riguarda tecnologie diverse: i dispositivi Cpap per l'assistenza respiratoria non invasiva, i respiratori con intubazione di uso corrente nelle terapie intensive e i sistemi ECMO (ExtraCorporeal Membrane Oxygenation), una tecnica di supporto cardiopolmonare che sostituisce il normale meccanismo di ossigenazione del sangue.

Scuola. Tra le ipotesi di cui si parla anche quella di una eventuale chiusura: «Penso che anche questo aspetto debba essere gestito a livello nazionale», conclude l'assessore Rossi. «Per quanto ci riguarda adotteremo i normali provvedimenti di profilass i che hanno consentito sempre di gestire bene le situazioni».

Un'ultima notazione riguarda i casi di nuova influenza che si sono verificati in Toscana fino ad oggi: dal 29 marzo al 30 agosto sono stati accertati in laboratorio 224 casi, ma altre centinaia sono i casi segnalati in seguito alla semplice valutazione clinica. Le fasce di età più colpite sono quelle giovanili.

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 22:59 - Commenti (2)

ancora satira...?

EMERGENZA, EMERGENZA, EMERGENZA
MESSAGGIO IMPORTANTE:

questa sera
NON ACCENDERE RAI 1

Un film horror potrebbe stroncarvi
NO AL PORTA A PORTA BULGARO

NO ALLE BUGIE SANTIFICATE DALLA TELEVISIONE DI STATO
Azzeriamo l’audience!
ascoltiamo musica, andiamo al cinema, andiamo a teatro, andiamo a un concerto,
leggiamo un (buon) libro,
parliamo, guardiamo la Champions Leage,
facciamo all’amore...
Moltiplicate il messaggio:
un piccolo segnale per dire BASTA a chi vuole farci mandare l’intelligenza all’ammasso.

Inserito da enzo , martedì 15 settembre 2009 alle 13:43 - Commenti (2)

Egregio Ministro Brunetta....

Ho letto con un certo disagio, ma ormai senza sorpresa, le sue ultime dichiarazioni sul cinema, lo spettacolo e come, a suo parere (ancorché condiviso dal solerte Bondi) questi non siano da accostare alla cultura. Vede, la tentazione è forte, le confesserò che sono molto combattuto: replicare “seriamente” alle sue valutazioni o “seppellirle” con una risata? Le darò qualche attenuante.

So bene che lei è troppo preso dalla sua ciclopica ricerca di fannulloni e parassiti, ovunque essi si annidino, tanto da rimanerne accecato (come Polifemo, appunto, ma forse il paragone non è all’altezza) e da non distinguere più tra il fatidico bambino e l’acqua sporca.

In ogni caso, vorrei farla breve e – paradossalmente – fornirle altri argomenti per la sua nuova crociata. Sì, voglio autodenunciarmi e insieme al sottoscritto la Regione intera.

Lo sa, egregio ministro, che sono primo firmatario di una proposta di legge sulla musica “popolare” che prevede riconoscimento e aiuti (anche economici) a chi crea, produce, lavora con le sette note?

Lo sa che da qualche anno, nella nostra Regione, spendiamo soldi pubblici per finanziare delle cose che si chiamano “Mediateca Toscana” e “Filmcommision”? Ci occupiamo, cioè, di conservare il patrimonio tele-cinematografico e di promuovere la nostra terra come location del cinema internazionale. E potrei continuare con altre dimostrazioni di sperpero delle risorse a vantaggio di cinema e spettacolo.

Vede, signor ministro, noi pensiamo che non spetti a un governo decidere cosa è cultura e cosa non lo è. Noi abbiamo – che strano – un’altra idea. Noi pensiamo che il cinema, i grandi concerti, il teatro, lo spettacolo in genere siano tutte espressioni e manifestazioni della cultura di un popolo in un determinato periodo storico. Un grande mare da navigare, tenendo ben salda e in vista – questo sì – la bussola della qualità.

Enzo Brogi

Inserito da enzo , martedì 15 settembre 2009 alle 08:44 - Commenti (14)

E' suonata la campanella: povero Pinocchio!

"Ognuno di voi sa far bene qualcosa, ha qualcosa da offrire. Avete la responsabilità di scoprirlo. Questa è l’opportunità offerta dall’istruzione" (Dal discorso di Obama agli studenti).


Sono le otto e trentacinque. La campanella è suonata.

L’emozione e la concitazione del primo giorno di scuola ha già fatto il suo ingresso fra i cancelli del cortile delle scuole.
Grandi e piccoli entrano nel portone con le loro cartelle nuove, con le loro curiosità, le loro aspettative, a volte con i loro capricci...
Io provo un po’ di tristezza per un paese che oggi non è riuscito ad aprirgli delle aule piene di opportunità. Per un paese dove chi governa ha deciso di tagliare proprio sulla scuola, proprio sul loro futuro.
Pian piano i portoni si chiudono, ognuno cercherà di aver conquistato il banco preferito, quello accanto all’amico del cuore o, magari, quello più lontano dalla cattedra! Anche gli ultimi ritardatari corrono dentro.

Peccato che ad esser rimasti fuori siano proprio molti insegnanti…
Penso alla nostre istituzioni locali e penso al mio partito: questo è un tema che non dovremo mollare.
C'è chi pensa che a scuola si dovranno studiare i dialetti.
Io spero che si possa studiare magari un po' più d'inglese!
Spero che si possa  amare e conoscere bene la nostra lingua, fino a scoprirne le più divertenti possibilità: 

Povero Pinocchio!

"Povero papà (Peppe), palesemente provato
penuria, prende prestito polveroso pezzo
pino poi, perfettamente preparatolo,
pressatolo, pialla pialla, progetta
prefabbricarne pagliaccetto.

Perbacco! Pigola, può parlare, passeggiare,
percorrere perimetri, pestare pavimento,
precoce protagonista (però provvisto
pallido pensiero), propenso produrre
pasticci. 
(...) Pronunciando panzane protubera
propria proboscide pignosa, prolunga
prominente pungiglione, profilo puntuto.
(Un tautogramma con la P, da "Povero Pinocchio" di Umberto Eco)

Inserito da enzo , lunedì 14 settembre 2009 alle 08:40 - Commenti (3)

Dall'Ufficio Stampa del Consiglio regionale

Commissione Cultura: Enzo Brogi nuovo presidente

Il consigliere del Pd è stato eletto oggi all’unanimità. Prende il posto di Ambra Giorgi (Pd) dimessasi dopo essere stata nominata vicepresidente della giunta della Provincia di Prato. Severino Saccardi (Pd) è il nuovo segretario, mentre Stefania Fuscagni (Fi–Pdl) resta vicepresidente
Firenze – Enzo Brogi (Pd) è il nuovo presidente della commissione consiliare Attività culturali e turismo. L’elezione è avvenuta oggi all’unanimità (l’interessato si è astenuto), all’apertura della prima seduta della commissione dopo la pausa estiva. Brogi prende il posto di Ambra Giorgi (Pd), che nel luglio scorso si è dimessa dal Consiglio dopo aver accettato la nomina alla vicepresidenza della Giunta provinciale di Prato. I commissari hanno completato l’ufficio di presidenza nominando consigliere segretario della Commissione Severino Saccardi (Pd) al posto di Gianluca Parrini (Pd), accanto alla vicepresidente Stefania Fuscagni (Fi – Pdl). E’ stata la Fuscagni, presidente ad interim, a presiedere le operazioni di voto conclusesi con la nomina di Brogi. Membro della V commissione dall’inizio della legislatura, Brogi si è sempre impegnato nel settore della cultura. Iscritto all’Ordine dei giornalisti della Toscana, è stato prima assessore alla cultura e poi, dal 1991 al 2004, sindaco del Comune di Cavriglia. Negli ultimi mesi è stato ideatore e primo firmatario della proposta di legge regionale sulla musica in Toscana, la prima in Italia che contiene misure per la promozione, la valorizzazione e la diffusione della musica popolare contemporanea. Dopo l’elezione, Brogi ha ringraziato Ambra Giorgi per il lavoro svolto nei quattro anni di legislatura caratterizzato da “impegno, creatività e alto senso istituzionale”, nonché Stefania Fuscagni “che ha condotto in queste settimane la commissione “con grande equilibrio”. Nella prossima seduta, ha aggiunto, illustrerà ai commissari le linee guida che intenderà seguire per i mesi che restano prima della fine della legislatura. (red)

Inserito da redazione , mercoledì 9 settembre 2009 alle 15:49 - Commenti (9)

Allegria!

Mike Bongiorno non era italiannato in Italia... ma è stato un simbolo del nostro Paese.
Mike è l'uomo che in guerra si è unito ai partigiani e  che con loro fu arrestato. Mike è l'uomo che ha sbattuto la porta a Silvio Berlusconi, quando ha capito che non poteva fidarsi.
Mike è soprattutto la storia della nostra televisione. Certo di quella popolare, ma della sana televisione popolare, non quella delle veline e dei grandifratelli!

Mike era ironico, professionale, Mike non aveva le veline, anche nell'epoca delle vallette silenti, Mike aveva assistenti come Sabina Ciuffini. Mike è Lascia o Raddoppia, Mike è il Rischiatutto, Mike ha presentato Sanremo come nessun altro, Mike è un braccio alzato che saluta il suo pubblico, Mike è mio babbo e mia mamma che mi portano il giovedi a vedere la televisione al circolo.
Mike è Allegria!
Ciao Mike!

Inserito da enzo , martedì 8 settembre 2009 alle 16:12 - Commenti (2)

Per la libertà di stampa
Vorrei che il quaderno nuovo del primo giorno di scuola di tutti i nostri studenti cominciasse quest’anno con una bella pagina dedicata ai valori della nostra democrazia, della libertà delle idee e dell'informazione. Quelli a cui ogni giorno anche la stampa cerca di dare voce, quelli di cui tutti noi, dobbiamo garantirne l’ascolto.
Conoscerli e sperimentarli sarà il modo per difenderli, per appropriarsene, senza lasciare mai che qualcuno possa anche solo minacciarli.
Se davvero  siamo al punto di dover difendere la libertà di stampa, allora devo pensare che il nostro paese è in pericolo.
Inserito da enzo , martedì 8 settembre 2009 alle 12:21 - Commenti (5)

Page:  << Prev  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21 22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  Next >>