Ci sono 1065 Blog di discussione inseriti | Pagine inserite: 54 | Siete a pagina 41

Grazie!
Sono confuso, emozionato, felice….e commosso (ve ne accorgerete, con l’incedere dell’età le commozioni imperversano!).
Iermattina è stato molto bello leggere le cose esagerate che tanti amici avevano scritto per il mio compleanno…davvero una sorpresa magnifica, originale e rara. Grazie a tutti voi ed in modo particolare a chi ha inventato tutto ciò a mia totale insaputa… e spero di riuscire almeno in parte a meritare quello che mi avete regalato!. Grazie e buonecose a tutti
Inserito da enzo , domenica 25 maggio 2008 alle 10:51 - Commenti (0)

Sabato 24 maggio

Ore 10:00
Sala consiliare di Terranuova Bracciolini
Gianfranco Salvini
Un percorso una storia
programma >>>
Sarà una giornata per ricordare insieme il caro amico Gianfranco

Ore 17.00
Bellosguardo
Inaugurazione del Circuito Ciclicstico
programma >>>
Sarò con Riccardo Nencini, Vincenzo Ceccarelli e Ivano Ferri
Dovrò fare i conti con il mio recente infortunio alla caviglia destra... ma mi sono allenato!

Inserito da enzo , venerdì 23 maggio 2008 alle 23:31 - Commenti (96)

23 maggio 2008, passi nella memoria


 I loro sguardi sul nostro dolore
 
Cinquanta studenti di un liceo tedesco di Wiesbaden visiteranno i luoghi della strage nazista compiuta nel nostro territorio il 4 luglio del 1944. Un massacro in cui persero la vita 189 abitanti delle zone di Meleto, San Martino, Massa, Castelnuovo e Le Matole.
Parteciperò a questa manifestazione assieme a Ivano Ferri, Lea Pastore, Emilio Polverini, Giampaolo Camici, Pio Secciani, Filippo Boni e, mi auguro, molti altri cittadini.
programma >>>

Inserito da enzo , giovedì 22 maggio 2008 alle 21:49 - Commenti (55)

Per la tutela delle riviste di cultura


"Investire nella parola scritta"
Firenze, Giovedì 22 maggio ore 15,00
Sala Gonfalone del Consiglio Regionale della Toscana
programma >>>
Questo è il tema del convegno promosso dalla Commissione Cultura del Consiglio (di cui faccio parte).
Le riviste culturali rappresentano nella nostra regione un ricco patrimonio di esperienze, di impegno, di ricerca, portato avanti dal volontariato culturale, dall'associazionismo e dalla piccola imprenditoria editoriale. Il nostro impegno, sarà quello di tutelarlo, promuoverlo, sostenerlo.

Inserito da enzo , mercoledì 21 maggio 2008 alle 09:12 - Commenti (4)

I figli del Mistral


Si discute molto sui Rom in questi giorni. Bene, il prossimo 24 maggio tanti di loro, provenienti da più parti d’Europa si ritroveranno, come ogni anno, a Saint Maries de la Mer, nel sud della Francia, per festeggiare la loro patrona, Santa Sara. Anch’io, qualche anno fa, ho avuto l’opportunità di trovarmi a quella festa: colori, cultura, musica... ma anche incontro, occasione, forse, di sentire culture che si fondono…di riflettere sulla distanza dalle consuetudini occidentali.
Con me c’era anche un nostro grande fotografo, Giò Martorana, che non manca questo appuntamento da oltre dieci anni: migliaia di scatti, i suoi, che porteranno presto ad una pubblicazione su questa etnia tanto antica ed indomita. Giò, qualche tempo fa, mi ha inviato questa breve nota che allego:
Gitani
Arrivano all’improvviso, da un Paese all’altro, si ritrovano nel luogo dei silenzi e del vento: la Camargue. Non hanno abitudini codificate, hanno l’anima inquieta e sempre in viaggio Rom, Sinti, Kale, si inventano tutto giorno per giorno, rincorrono sogni e  fantasie. Sono la libertà assoluta. Le loro donne hanno chiome ribelli e sguardi maliziosi, sono affascinanti, sensuali, spesso di disarmante bellezza, capaci di ballare per ore al ritmo di chitarre indiavolate. Anche per questo si ritrovano in Camargue ogni anno, ma soprattutto per onorare la loro regina, Sara la Nera.....

Inserito da enzo , domenica 18 maggio 2008 alle 14:31 - Commenti (0)

riflessione mattutina
Mi è capitato in queste settimane di assistere e partecipare, talvolta anche un po’ controvoglia, a seminari ed incontri vari del PD dedicati all’analisi del voto. Ho ascoltato nostri dirigenti e poi sondaggisti e politologi dai dirigenti invitati. Ho provato ad ascoltare con attenzione massima ed ho capito che abbaimo perso. Per quanto attiene invece per come fare a tornare a vincere, come occorra riorganizzarsi, rinnovarsi anche nei gruppi dirigenti, nella nostra azione politica, nel nostro ragionare….beh per tutto questo ho sentito poco e quel poco dai “migliori” non è stato ripreso, analizzato…forse dovremo attendere i seminari futuri…..
Inserito da enzo.gentiloni , venerdì 16 maggio 2008 alle 07:29 - Commenti (2)

Gomorra
Un amico ha avuto la possibilità di vedere in anteprima il film "Gomorra", ed ha detto che è bellissimo. Terribile. Voglia di andarsene. Dal cinema, dall'Italia, dal mondo. Sabato anch'io andrò a vederlo.
Inserito da enzo , mercoledì 14 maggio 2008 alle 22:21 - Commenti (6)

"Poco più di niente"


Martedi 13 alle ore 17
Sala Gonfalone del Consiglio Regionale
presentazione del romanzo

"Poco più di niente"

di Cosimo Colamini

programma >>>
comunicato >>>


intervengono con l'autore:
Enzo Brogi Consigliere Regionale
Erriquez Greppi voce solista di Bandabardò

Inserito da enzo , domenica 11 maggio 2008 alle 23:56 - Commenti (3)

9 maggio Castelnuovo dei Sabbioni




"Se ci fosse la luce sarebbe bellissimo"
>>> 

 


9 maggio 1978 - 9 maggio 2008
Aldo Moro fra storia e memoria
Incontro dibattito e proiezione di immagini dei 55 giorni della prigionia

Intervengono:
Prof. Fabio Bertini, Università di Firenze
Ivano Ferri, Sindaco di Cavriglia
Enzo Brogi, Consigliere Regionale
Coordina:
Filippo Boni, Università di Firenze

Venerdì 9 maggio ore 21,30
Castelnuovo dei Sabbioni
Sala Conferenze "Silvano Poggi"

Inserito da enzo , mercoledì 7 maggio 2008 alle 00:07 - Commenti (3)

Calderoli
Bene ha fatto il Ministro degli Esteri, Massimo D'Alema, a far presente alla Libia l'inopportunità della uscita di Gheddafi Junior sulla composizione del governo italiano; bisognerebbe che qualcun altro facesse presente anche al Cavaliere la inopportunità di nominare uno come Calderoli Ministro della Repubblica.
Inserito da enzo , lunedì 5 maggio 2008 alle 07:59 - Commenti (4)

auguri Paola
E' il compleanno di una amica che ho sempre ammirato, da lontano, con rispetto ed un po' di soggezione, una donna rara che da anni convive con sofferenza e forza con un male terribile (se mai vi fossero mali piacevoli) che negli anni l’ha progressivamente privata dei movimenti del suo corpo. Negli ultimi tempi, “da quando le hanno forato la gola”, deve usare con grande parsimonia anche il fiato, la voce ed allora scrive. Scrive cose belle, profonde e tenere, incazzate e leggere, amare. Scrive poesie (Il 17 Maggio alla Pieve di Romena di Pratovecchio sarà presentata la ristampa del suo "le ragioni del dolore"). Sono andato a trovarla pochi giorni fa. Erano anni che non la incontravo più, da quando la si vedeva “baldanzosa con il suo scranno a ruote a traversar le vie della città a frequentar botteghe e svaghi”, ma sapevo di lei e talvolta avevo, da amici comuni, l’opportunità di leggere cose che scriveva. L’ho incontrata nella sua bella casa rossa, era sul letto tra i tanti cuscini, tra macchine e tubi che la aggredivano, nella sua ordinata camera ove è costretta a vivere, sostenuta dall’affetto delle persone che le sono vicine, dall’amore del suo compagno. L’arte e la cultura sono ancora le cose della sua vita, ma è soprattutto palpabile l’aurea della sua grande anima…e poi la politica, il suo impegno per una sanità più attenta al malato, alle sue sofferenze, spesso atroci, per la salute. Porterò con me, nel tempo, la ricchezza dell’incontro. Auguri Paola.

“non siamo solo partoriti, ogni gesto di amore ci rimette al mondo…”
Inserito da enzo , sabato 3 maggio 2008 alle 10:25 - Commenti (3)

Tsunami

Rifletteremo, litigheremo, dibatteremo sul nostro tsunami. Qualcuno saprà tutto e dirà "io l’avevo detto", qualche altro farà autocritica, ma non vorrà cambiare nulla, altri abbandoneranno e faranno altre cose, altri ancora faranno finta di niente e cercheranno di stare abbarbicati alle loro poltrone, poltroncine e sgabelli. Io non so, sono sgomento, arrabbiato ed inquieto. Abbiamo avuto poco tempo, ma abbiamo davvero sbagliato molto: sicuramente non abbiamo saputo intercettare i malesseri sociali, ai quali avremmo dovuto prestare più attenzione, a cominciare da quello della sicurezza, sicuramente c'è stato uno spostamento a destra, sicuramente non siamo stati capaci di richiamare le responsabilità che avevano avuto Berlusconi e tutta la destra nei governi precedenti ed, ancor di più, nella cultura che hanno diffuso. Altrettanto sicuramente abbiamo sbagliato a scegliere candidati nelle stanze del partito, come a Roma, senza cercare alcuna novità. Ci siamo lasciati convincere dalla paura per qualcuno, che dopo aver avuto incarichi per decenni, avrebbe potuto ritrovarsi senza un "posto di lavoro". Una sensazione davvero sgradevole, scrive Giannini su la Repubblica, di una nomenklatura che usa le istituzioni come "sliding doors". Porte girevoli, dalle quali si entra e si esce secondo opportunità pratica personale, e non secondo utilità politica generale. Molti errori che fanno coppia col grande lavoro di Veltroni e di tanti bravi militanti piccoli e grandi. Rifletteremo, litigheremo, dibatteremo sul nostro tsunami. Qualcuno saprà…..

Inserito da enzo , lunedì 28 aprile 2008 alle 23:47 - Commenti (3)

Comincian le bugie di Berlusconi

Oggi ho "girellato" un po' per siti, post e blog... ho letto cose molto interessanti, naturalmente si parla di sicurezza, di elezioni romane e delle "prime" bugie del Cavaliere. Mi avvio a scrivere mentre la brava Milena Gabanelli, con il suo illuminante Report, racconta di Alitalia. Contemporaneamente leggo il blog di Gentiloni, anche lì si parla di Alitalia. Mi piace la coincidenza e vi propongo il suo post:
"Nuovo record mondiale per l'onorevole Berlusconi. La specialità è: promesse non mantenute. La promessa più solennemente ripetuta in campagna elettorale -"non metterò le mani nelle tasche degli italiani"- è andata in fumo ancora prima del giuramento formale del nuovo premier. Berlusconi ha infatti prelevato dalle famose tasche 300 milioni, grosso modo 15 euro a famiglia, per l'Alitalia. Certo, la responsabilità politica della crisi decennale di Alitalia non è solo del centrodestra, e sindacati e manager hanno avuto la loro parte. Ma una cosa è certa: la responsabilità di aver fatto fallire la soluzione Air France (e del conseguente prelievo) è tutta del futuro premier. Che il 21 marzo scorso aveva annunciato una cordata italiana che si sarebbe dichiarata in pochi giorni; poi ha promesso i suoi buoni uffici con Sarkozy per far cambiare a air france la sua proposta "irricevibile"; ora (in nome dell'italianità?) dicono che stia provando a sostituire i francesi con i russi.
Per Alitalia mi auguro un lieto fine di questa telenovela, ma dopo aver cacciato i francesi non sarà facile inventare un'altra soluzione".

Inserito da enzo e gentiloni , domenica 27 aprile 2008 alle 22:50 - Commenti (2)

W il 25 Aprile


''Credo sia importante che gli italiani mantengano costantemente viva la memoria e consapevole la coscienza delle diverse tappe e componenti del processo di maturazione e di lotta che ha condotto il nostro Paese alla liberazione''. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano avviando al Quirinale le celebrazioni ufficiali per la commemorazione della Lotta di Liberazione. Anch’io mi associo a queste parole ed al sentimento che anche il mio babbo e la mia mamma, ed il babbo e la mamma del mio babbo e della mia mamma, mi hanno affidato. Il 25 Aprile è un giorno di festa, lo raccontano inappellabilmente le foto che ritraggono i cittadini e i partigiani che sfilano per le strade finalmente libere dal nazifascismo e dalla vergogna di una dittatura che, oltre alla libertà, aveva condotto il Paese alla miseria ed alla guerra. Il 25 aprile non è il giorno delle vendette o delle faziosità di parte, ma il giorno della rinascita civile, culturale e della sfrenata generosa voglia di vivere, di rivivere. Io lo festeggerò assieme all’Amministrazione Comunale di Pian di Scò e ai cittadini del Matassino alle ore 11,00 al Circolo ARCI.
Nel mio discorso cercherò proprio di ripartire da quella storica giornata di sessantatre anni fa che assieme alla nostra libertà, simbolicamente avviò anche la scrittura della Costituzione, ancora oggi strumento prezioso ed illuminante per la nostra Democrazia. >>> invito

Inserito da enzo , giovedì 24 aprile 2008 alle 18:46 - Commenti (2)

5 per mille a Ucodep....


Anche quest'anno ho deciso di assegnare il 5 per mille dell'Irpef ad Ucodep (Unità e Cooperazione per lo Sviluppo dei Popoli), Ong di cooperazione internazionale impegnata in progetti finalizzati  a migliorare le condizioni di salute, istruzione e reddito delle popolazioni più deboli. E' un gesto semplice che a noi non costa nulla.
Vorrei suggerirlo a chi ancora deve compilare la propria dichiarazione dei redditi...
Come dare il 5 per mille a Ucodep >>>

Inserito da enzo , mercoledì 23 aprile 2008 alle 13:01 - Commenti (515)

"Tutti fenomeni"...


>>> guarda il video


Un paio di giorni fa il mio amico Piero Pelù ha fatto uscire il suo nuovo lavoro “Fenomeni”, undici pezzi di buon rock essenziale, schietto e forte, molto efficace, comunicativo. Avevo avuto, in questi mesi, l’opportunità di ascoltare l’evolversi del suo lavoro e talvolta anche di poterlo commentare. Mi convincevano alcuni passaggi sulla sua ironica ed un po’ disillusa visione della società dei nostri tempi, ben tratteggiata soprattutto in "Tutti fenomeni" che ha dato anche il titolo al CD, forse ancor più emblematica dopo il risultato elettorale. Ed il tema della paura delle diversità, con gli "Ufo a Firenze", la metafora degli uomini verdi che pare abbiano sorvolato Firenze nel 1954 e che tanto sembrano riportarci a coloro che gravitavano attorno ai semafori fiorentini fino alla celeberrima ordinanza sui lavavetri. E poi i temi del nuovo dilagare delle droghe e le inquietudini e le responsabilità dell’essere genitore con "Ti troverai", ma anche quello di essere figlio, nipote, uomo del ‘900 in "Zombie"...e poi ancora la dolce "Mamma Madonna". Bene, ieri sono uscito e l’ho acquistato per metterlo nel mio lettore, per riascoltarlo arrangiato e mixato come si deve, anche dal nostro conterraneo Lorenzo Tommasini. Sono contento per ciò che è venuto fuori, penso proprio che meriti di essere ascoltato...e riascoltato.


Inserito da enzo , lunedì 21 aprile 2008 alle 11:47 - Commenti (4)

C'è da lavorare...

Cari amici, vi ringrazio per gli appassionati contributi che avete allegato al mio "Punto e a capo". Sarò banale, ma trovo in ognuno di essi alcune cose condivisibili, tanto che  ho deciso di rifletterci ancora un po'.

Certo, i commenti di David sono animati da un entusiasmo critico che talvolta è sufficientemente lontano dal mio pensiero o dal mio stile, ma  richiama temi e azioni che certamente il PD dovrà continuare a perseguire con coraggio e tenacia.

Dovremo lavorare in Parlamento, nel Partito e nella società...mica poco eh?

Nel Parlamento, come dicono Francesca e Giada, anch'io penso che debba prevalere l'impegno per una opposizione intelligente e costruttiva, certo senza sconti o inciuci con l'avversario. Si è proposto il "governo ombra", non so se abbiamo la cultura degli inglesi e se le condizioni hanno qualche parametro che ci porti all'epoca Thacheriana. Non ho una convinzione certa su questo strumento politico, ma sicuramente dovremo far sentire sempre ed in modo chiaro la nostra voce e le nostre posizioni sugli atti del Governo Berlusconi.

Ma anche nella  società dovremo lavorare molto. Chi si occupa della politica e degli interessi collettivi deve interpretare, essere vicino alle istanze dei cittadini, non anticiparle, né fare lavoro di retroguardia.

Forse non sbaglia Chiamparino quando dice che dobbiamo andare un po' meno ai convegni a pontificare dove va il mondo e un po' più al mercato! Avremmo percepito meglio esigenze e le paure dei cittadini, i ritardi e le inadempienze che abbiamo accumulato sui temi del lavoro, della sicurezza, delle infrastrutture.

E' indubbio che questo risultato elettorale presenta un evidente sbilanciamento a destra del Paese e noi non dobbiamo necessariamente rincorrerlo. Ma quanto snobismo e spocchia presuntuosa c'è talvolta in tanta parte del nostro gruppo dirigente? Quante volte abbiamo l'impressione che sia infastidito dal nostro ragionare...come a dirci: "ma non capisci...il ragionamento è più articolato...più complesso... lascia fare a me...". Per non parlare di ciò che deve subire, nel suo far politica, il mio amico Turi, in Calabria!

E anche nel partito c'è da lavorare, occorre consolidare le novità avviate, correggerne alcune e superare velocemente tutto ciò che di negativo ci siamo portati dietro dai vecchi partiti, realizzando con coraggio, un profondo rinnovamento dei dirigenti ad ogni livello. Per fare tutto questo c'è molto bisogno di voci nuove che si facciano sentire, così come c'è bisogno ancora di "fidarsi, appassionarsi ed impegnarsi", come chiede Ortenzio. Adesso ancor più che se avessimo vinto! 

Dobbiamo saper interpretare meglio i mutamenti sociali, percorrere un federalismo moderno e solidale e non accettare più candidati decisi nelle stanze dei partiti rinunciando così alla grande risorsa, anche elettorale, di rappresentanti che siano radicati nei loro territori e indicati da primarie ampie e partecipate. E' solo costruendo rapporti di prossimità quotidiana con i cittadini e i gruppi sociali che possiamo allargare e consolidare i nostri consensi. Ed è solo nel contesto di queste relazioni che dobbiamo selezionare le rappresentanze in parlamento e i gruppi dirigenti.

Non dico che abbiamo perso le elezioni per il modo con cui abbiamo formato le nostre liste, ma certamente credo che la cultura centralistica che chiude le decisioni nei palazzi e nelle correnti ci allontana dal paese reale.

Ecco, nei prossimi giorni leggeremo, discuteremo e capiremo tutti un po' meglio, ma credo che un po' di responsabilità della nostra mancata vittoria stiano anche in queste prime affrettate riflessioni.

Inserito da enzo , giovedì 17 aprile 2008 alle 10:53 - Commenti (2)

Punto e a capo
Abbiamo perso e la destra dovrà ora governare, probabilmente con le difficoltà che si ritroverà con la sua articolata e complessa coalizione, ma dovrà governare. Per noi adesso si apre una stagione di opposizione che svolgeremo con responsabilità ed impegno. Nei prossimi giorni dovremo maggiormente discutere e capire, soprattutto i risultati clamorosi della Sinistra Arcobaleno e della Lega e ciò che è avvenuto anche nei flussi del nostro Partito. Veltroni ha messo in campo, in pochissimo tempo, un processo politico e culturale nuovo che ha fatto nascere una grande forza e che ha un profilo politico riformista forte ed illuminato. Con questo  ruolo credo che avremo un compito rilevante nella crescita e nell’interesse del nostro Paese. E' da questo punto che dobbiamo riflettere, ragionare e ripartire.
Inserito da enzo , lunedì 14 aprile 2008 alle 22:51 - Commenti (13)

E sarà la primavera...

“...quello di cui abbiamo bisogno è un paese che ricominci a correre e a credere in se stesso. Chiediamo agli italiani un voto che apra una pagina nuova, che dia all’Italia la possibilità di esprimere tutte le sue potenzialità. Ora lo sprint finale lo possiamo fare solo insieme, solo se ognuno di noi farà il suo piccolo lavoro. Usciamo da questo lungo inverno, facciamo vivere il nostro messaggio di speranza”. Valter Weltroni.


... >>>
... >>>

Inserito da enzo , sabato 12 aprile 2008 alle 19:08 - Commenti (3)

Quasi pronto...

Sto rientrando da New York... più tardi dobbiamo sentirci per le ultime considerazioni sulla nostra sfida elettorale... tornate sul sito!
Intanto voglio ringraziare tutto quel mondo della cultura e dello spettacolo che ha deciso di starci vicino, di scegliere e sostenere insieme il progetto di Walter Veltroni. Fra loro, ho letto i nomi di Lorenzo Jovanotti, Paola Turci, Paolo Hendel, Francesca Archibugi e tanti altri amici che anche questa volta hanno fatto sentire la loro voce!


Il Partito Democratico ha un'idea della cultura come un bene che deve ispirare la politica nelle azioni, in quanto rivelatrice dei nuovi bisogni dei cittadini, dei loro sogni, dei loro conflitti, delle loro speranze.
450 nomi della cultura per Walter Veltroni >>>

Inserito da enzo , sabato 12 aprile 2008 alle 11:56 - Commenti (23)

Page:  << Prev  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41 42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  Next >>