Ci sono 1065 Blog di discussione inseriti | Pagine inserite: 54 | Siete a pagina 42

New York, davanti all'ambasciata cinese...

“Un milione e duecentomila tibetani (un quinto della popolazione) sono morti come risultato dell'occupazione cinese. Migliaia di prigionieri religiosi e politici vengono detenuti dove la tortura è pratica comune. Le donne tibetane sono soggette a sterilizzazion. Il Tibet, un tempo pacifico stato cuscinetto tra l'India e la Cina, è stato trasformato in una vasta base militare, che ospita non meno di 300.000 soldati cinesi, e un quarto della forza missilistica nucleare cinese, valutata complessivamente in 350 testate nucleari. Più di seimila monasteri, templi ed edifici storici sono stati razziati e rasi al suolo, e le loro antiche opere d'arte sono state distrutte o vendute ai cinesi”.
Questo è il volantino che da giorni un gruppo di pacifisti tibetani stanno distribuendo davanti all’ Ambasciata Cinese a New York, non sono molti, ma per l’intera giornata, controllati dalla polizia, non cessano mai di gridare contro l’occupazione cinese e per la sospensione dei giochi olimpici. Stamani sono stato tutta la mattina con loro.

Inserito da enzo , venerdì 11 aprile 2008 alle 08:18 - Commenti (2)

Central Park 9 Aprile


Ho avuto l'opportunità di una breve full immersion a New York. Pochi giorni tra figli di emigranti oramai consolidati newyorkesi e la  Ellis Island dei loro nonni, candidati del PD come il Senatore  Renato Turano e sostenitori di Obama. Incontri fugaci, intensi e su tutti la curiosità di ciò che succederà in Italia...e Veltroni ce la farà? E il leopardo Berlusconi con tutte le sue troppe macchie nere? (come scrive  l’autorevole Economist). Ho avuto anche il tempo per attraversare Central Park, percorrere la 72a fino al Dakota Palace, dove Roman Polansky vi girò Rosemery’s Baby e dove fu assassinato Jhon Lennon. Lì di fronte un commovente giardino a forma di lacrima, la parte più visitata del parco. Al centro, tra maestose piante, un mosaico, spesso ricoperto di petali di rosa lasciati dai tanti visitatori. Anche il mio ha contribuito a colorare  il simbolo della pace che abbraccia e protegge una semplice parola: ”imagine” .
"Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno...."

Inserito da enzo , giovedì 10 aprile 2008 alle 08:55 - Commenti (3)

Voto utile?

Oggi Walter Veltroni terminerà il suo giro nelle 110 province italiane.

E’ entusiasmante vederne ancora tutta l’energia, la grinta, la lucidità. E a me piace vederlo proprio non "scaldare i toni” ...ma le piazze!

In questi giorni qualcuno cerca di avvolgere il dibattito sulle questioni del voto utile, del voto disgiunto… teorie di complicati calcoli, previsioni, sondaggi… difficili da interpretare. Io so semplicemente che il voto che potremo esprimere il 13 e 14 aprile non sarà un sondaggio, ma una scelta per il futuro del nostro paese che gli elettori dovranno compiere con serietà e convinzione. Non mi appassionano le quotazioni del mercato elettorale. Gli incerti e gli indecisi attendono delle risposte sul lavoro, sulla scuola, sulla legalità…  Credo che difficilmente potranno trovarle nelle ultime esternazioni che arrivano dal centro-destra. “I libri di storia, ancora oggi condizionati dalla Resistenza, saranno revisionati, se dovessimo vincere le elezioni”. Lo ha annunciato ieri il senatore Marcello Dell’Utri su You-Tube.  

“Esami di idoneità mentale per i pubblici ministeri”. E’ l’ultima proposta di Silvio Berlusconi.

Inserito da enzo , mercoledì 9 aprile 2008 alle 12:18 - Commenti (2)

Nessuno resti solo

C’è chi è pronto ad "imbracciare i fucili contro la canaglia centralista romana". E’ la politica dell’odio e dello scontro. Mi chiedo davvero quale prospettiva intenda offrire Umberto Bossi al nostro paese!

Voglio lasciare la violenza di queste parole per affidarmi, invece, a quelle ricordate da Walter Veltroni, e pronunciate quaranta anni fa all’Università del Kansas, da chi aveva in testa un vero progetto rivoluzionario:

Non possiamo misurare i successi del paese sulla base del prodotto interno lordo. Il PIL comprende anche l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana.

Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari.

Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell’equità nei rapporti fra di noi. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta”. Robert Kennedy

Inserito da enzo , lunedì 7 aprile 2008 alle 10:45 - Commenti (6)

I have a dream...

4 aprile 2008. quarantesimo anniversario della morte di Martin Luther King. Mi piace ricordarlo così:
"Ho un sogno, che un giorno, sulle rosse colline della Georgia, i figli degli antichi schiavi e i figli degli antichi proprietari di schiavi riusciranno a sedersi insieme al tavolo della fratellanza"

Inserito da enzo , venerdì 4 aprile 2008 alle 13:41 - Commenti (3)

mezzosecolo di energia


Era il 1958 quando Santa Barbara, la centrale a bocca di miniera pensata dall’ingegnere tedesco Otto Gold entrò in esercizio, maestosa. C’erano la Romana elettricità con il Cav. Bruno e la Selt-Valdarno. Si chiudeva l’era delle miniere in galleria, con il suo duro lavoro fatto di miniera sudore e lotte e iniziava la nuova tecnica di estrazione a cielo aperto: le escavatrici Krupp, le macchine che avevano tagliato il canale di Suez, rifornivano l’impianto della lignite trascinata dai nastri trasportatori nei mulini e nelle caldaie. Era l’inizio della SMEV, la Società Mineraria ed Elettrica del Valdarno destinata a realizzare tra Firenze ed Arezzo un polo energetico strategico per la Toscana. Poi arrivò l’Enel; nel ‘94 la lignite si esaurì,lasciando crateri e suggestive pianure, nuove opportunità. Fino al 2006 la produzione elettrica venne affidata all’olio combustibile. Ininterrottamente per quarantotto anni Santa Barbara ha registrato veri e propri primati: i due gruppi hanno lavorato oltre 315.000 ore ciascuno, un tempo di attività che non ha paragoni con nessun altro impianto simile, come del resto Santa Barbara fu la prima centrale a ripartire nel black out del settembre 2003. Ha fatto il suo tempo e con eleganza e dignità lascia il posto al nuovo impianto a ciclo combinato. Sembra una storia semplice ma sono 50 anni esatti di vita che hanno visto all’opera diverse generazioni, di operai, tecnici, turnisti, impiegati e dirigenti. una storia importante ricca di cultura e generose passioni. anch'io devo molto a questa storia.

Inserito da luciano&enzo , mercoledì 2 aprile 2008 alle 12:43 - Commenti (3)

Blocco del treno a Figline Valdarno
“Nonostante l’impegno e il buon lavoro svolto dalla Regione ci troviamo ancora a commentare disagi e disservizi per i pendolari toscani, in particolare per i lavoratori e gli studenti del Valdarno. C’è bisogno di un impegno ulteriore affinché le condizioni di viaggio dei pendolari siano rapidamente migliorate”.
Così Enzo Brogi, consigliere regionale del Partito Democratico, ha commentato l’episodio di stamattina a Figline Valdarno, dove i passeggeri hanno bloccato il treno delle ore 9,27, proveniente da Roma per Firenze, a causa del sovraffollamento dovuto alla chiusura di carrozze vuote.
“L’episodio di oggi – spiega Brogi – è sicuramente da tenere in considerazione, soprattutto perché certe condizioni di disagio capitano spesso e vanno a colpire soprattutto i pendolari, creando un peso ulteriore alle già difficili giornate di lavoro o studio di chi vive lontano dalle città più grandi. Spesso treni vecchi o con scarsa manutenzione, sovraffollamento nelle carrozze con altre chiuse per mancanza di personale, investimenti deficitari sul trasporto pubblico sono le cause della protesta dei cittadini del Valdarno, spesso, come successo con l’episodio di oggi, portati all’esasperazione. La Regione Toscana – conclude Brogi - ha fatto molto acquistando nuovi treni, adesso serve però uno sforzo per far sì che il nuovo Governo e Trenitalia facciano anch’essi la loro parte garantendo un servizio migliore”.
Inserito da ufficio stampa , martedì 1 aprile 2008 alle 15:52 - Commenti (3)

Volontari per la Libertà
Sabato 29 Marzo ore 15,30 San Giovanni Valdarno
Manifestazione celebrativa della partenza dei Volontari alla guerra di Liberazione Nazionale

interverranno tra gli altri
Massimo Merlini Presidente ANPI Valdarno
Mauro Tarchi Sindaco di San Giovanni Valdarno
Vincenzo Ceccarelli Presidente della Provincia Arezzo
Enzo Brogi Consigliere Regione Toscana
Inserito da enzo , sabato 29 marzo 2008 alle 11:12 - Commenti (4)

Il PD di Cavriglia incontra l'assessore Rossi


>>> scarica invito
Martedì 1 aprile, ore 17:00
. un appuntamento a Cavriglia per discutere, come il nuovo Partito Democratico, intenderà rapportarsi in tema in tema di assistenza sanitaria. Parteciperanno Donella Mattesini, candidata in Parlamento, Marco Meacci, segretario provinciale del PD ed Enrico Rossi, assessore regionale alla sanità. Sarà un'occasione per fare il punto su progetti e strategie future che consentano di offrire risposte certe ai cittadini in termini di efficienza ed efficacia dei servizi ma anche, di equità, trasparenza e correttezza nella gestione di tutti gli aspetti relativi alla gestione della salute. Spero che saremo in tanti ad intervenire!

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 14:34 - Commenti (2)

15 giorni, 8 ore, 20 min e 10sec


Cari amici, nell’istante in cui comincio a comporre questo post per la newsletter che sto per inviarvi, una scritta animata sulla mia home-page, segna esattamente 15 giorni, 8 ore, 20 min e 10 sec. Come avrà visto chi si è collegato in questi giorni al mio sito, abbiamo un po’ ristrutturato la pagina iniziale (forse affollandola anche un po' troppo...) per dare maggiore spazio all’appuntamento elettorale del 13 e 14 Aprile. Un link in alto ("Speciale elezioni"), una pagina dove ho raccolto un po' di notizie utili sul nostro PD, sugli interventi di Walter Veltroni e sul suo eccellente e partecipato tour elettorale su e giù per la nostra Italia. Ma sulla home-page è sempre visibile anche il conto alla rovescia che, tra l'altro, ho visto recentemente inserito anche sul sito nazionale del PD (nella pagina del blog dei volontari ). Qualcuno mi ha detto che il mio piccolo "countdown" sarebbe un po’ inquietante... non so se è davvero così, ma sicuramente vuole richiamare in ogni istante l’attenzione al poco tempo che ci rimane per sostenere  il nostro progetto, i nostri candidati e Walter Veltroni in particolare. Abbiamo un obiettivo immediato che è quello di vincere le elezioni, ma il PD ha avviato un'operazione profonda, ben più rilevante del risultato elettorale! Il grande progetto è quello di rinnovare il sistema del nostro Paese, dare fiducia ai nostri cittadini, restituirgli l’orgoglio di appartenere ad una grande, nobile e generosa terra, contribuire tutti insieme a fare un’Italia nuova.

15 giorni, 8 ore, 20 min e 10 sec rappresentano ancora un tempo utile, sufficiente per fare il nostro “porta a porta”, parlare con i vicini di casa, con chi incontriamo quando accompagniamo i figli a scuola, quando saliamo in treno, o siamo a lavoro. Magari in questi giorni telefoniamo anche ai nostri amici cari che vediamo più saltuariamente perché più lontani. Insomma moltiplichiamo questi  15 giorni, 8 ore, 20 min e 10 sec in azioni positive, in messaggi di fiducia e di rinnovamento. Per fare questo abbiamo bisogno di ogni sforzo possibile ed forse anche di scandire il tempo, per potenziare il nostro impegno e favorirne il risultato. Buone cose e buon lavoro a tutti!

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 14:25 - Commenti (1)

Banda larga in tutta la Toscana...


Finalmente, anche grazie al nostro impegno, con un bando della Regione,  saranno servite dalla banda larga, entro il 2010,  tutte le aree toscane che ancora non sono coperte. L’intervento proposto, denominato “Banda larga nelle aree rurali”, intende infatti sostenere, mediante un “aiuto di stato, gli operatori di telecomunicazioni che intendano coinvestire sul territorio per dare servizi di connettività a cittadini ed imprese. Tale aiuto verrà concesso ai soggetti che dimostrino di attivare servizi nel maggior numero dei comuni non serviti da banda larga, con un piano economico che consenta loro di mantenere in attività la rete costruita. La Commissione Europea ha approvato, con Decisione del 13 settembre 2006 (Aiuto di Stato 264/2006) la procedura della Regione Toscana, il cui bando è uscito il 23 luglio 2007 (Decreto 3817/2007) e prevede uno stanziamento complessivo di € 20.000.000,00.
Molto importante è anche il coivolgimento dei singoli cittadini che avranno la possibilità di avere, attraverso un numero verde messo a disposizione da Regione Toscana, un punto di contatto dove poter denunciare le eventuli scoperture e le eventuali problematiche relative al digital divide.
Attendiamo con piacere di connetterci al più presto...magari, anche prima del 2010!

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 13:04 - Commenti (4)

Jovanotti chiede una legge sulla musica.


E’ Jovanotti a fare un nuovo appello per la legge sulla musica che abbiamo presentato in Consiglio Regionale.

clicca qui >>>




Ieri Lorenzo ha incontrato a Firenze gli studenti di alcune scuole superiori e, proprio pensando alle loro opportunità e al loro futuro, ha sottolineato l’importanza di offrire alle nuove generazioni la possibilità di creare, ascoltare, apprezzare la musica.

''Sposo in pieno” – ha detto - “la proposta di legge di Enzo Brogi. Un vecchissimo statuto italiano - osserva - distingue tra musica classica-colta e popolare-commerciale. E' assurdo. In un momento in cui stanno scomparendo le case discografiche, bisogna invece agevolare i musicisti, soprattutto i giovani e detassare gli imprenditori che fanno esibire i giovani nei loro locali, favorendo l'accesso alla musica per tutti''. (approfondimenti)

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 11:21 - Commenti (3)

A Castelnuovo dei Sabbioni per il PD


>>> scarica invito

La Toscana con il PD
. E' il titolo dell'incontro in programma Sabato 5 aprile alle ore 17 a Castelnuovo dei Sabbioni. Sarà l'occasione per discutere assieme al Presidente della Regione Claudio Martini, idee e prospettive della politica regionale, oltre che  per ribadire il nostro impegno e il nostro sostegno a Valter Weltroni.
Spero che sarete presenti... invitate qualche amico!

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 10:42 - Commenti (4)

Solidarietà al popolo tibetano

 

Un voto unanime, nell’aula del Consiglio, per l’approvazione una mozione di solidarietà e sostegno alle richieste di libertà del popolo tibetano. Un invito al dialogo, secondo la strada indicata dal Dalai Lama, ma anche un impegno, da parte del Governo regionale, ad attivarsi attraverso forme di sostegno diretto alle vittime della repressione. Il Presidente Claudio Martini ha inoltre ricordato l'invito in Toscana rivolto al capo spirituale del popolo tibetano.
La strada dovrà essere quella del dialogo, ma la libertà e la dignità di un popolo devono essere garantite senza indulgenza. Ora è il momento di dare qualche segnale concreto per una comunità che rischia di scomparire. Spero che la discussione non si riduca solo all'opportunità o meno di boicottare le Olimpiadi di Pechino. Forse occorreva fare prima qualche riflessione maggiore sulla scelta della Cina. E comunque, non credo possa trovarsi la soluzione negando la possibilità, a tanti giovani atleti che credono nello sport e che si sono preparati con fatica e rigore, di concorre agli appuntamenti olimpici. Che si giochino quindi le Olimpiadi e che si onorino risultati e correttezza agonistica. Magari, la grande attenzione mediatica sull'evento può essere un utile riflettore per affidare, alla sensibilità collettiva, segnali contro la violenza e a favore della libertà dei popoli.  Alle Olimpiadi del 1968 a Città del Messico, il forte gesto contro il razzismo degli atleti neri americani sul podio,  è ancora oggi una marcatissima, efficace ed indimenticata denuncia. 
Un grande imbarazzo invece - questo si  - nel pensare il 2008 come l’anno dei Diritti Umani!.
Il testo della mozione approvata in Consiglio

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 10:28 - Commenti (4)

Master all’estero: contributi per gli studenti







Una buona opportunità per i giovani toscani che intendono iscriversi e frequentare master post laurea, dottorati di ricerca, corsi di specializzazione e perfezionamento all’estero.
La Regione potrà contribuire fino a un massimo di 20.000 euro per sostenerne le spese. Sono finanziabili i master di primo e secondo livello, corsi di specializzazione o perfezionamento post lauream, corsi di dottorato di ricerca, tutti ufficialmente definiti dai regolamenti di Università, Politecnici, Istituti e Scuole di studi superiori che li istituiscono. I corsi di alta formazione prescelti devono essere erogati da Università, Politecnici, Istituti e Scuole di studi superiori abilitati al rilascio di titoli di studio con valore legale nel paese in cui sono rilasciati. I corsi devono inoltre avere carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente e sono successivi al conseguimento della laurea o della laurea specialistica.
Un intervento dal quale potranno schiudersi per gli studenti, importanti possibilità di scambio di esperienze, oltre che preziose occasioni per arricchire i loro percorsi educativi e formativi secondo una dimensione internazionale.
Sono stati stanziati con questa finalità 200.000 euro. Le richieste di contributo dovranno essere presentate entro il 31 maggio. 
il bando
Domanda di candidatura formato word
Formulario in formato word
Domanda di iscrizione

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 10:27 - Commenti (2)

Il nuovo piano sanitario


Appropriatezza delle cure, miglioramento della qualità dei servizi, crescita della produttività del sistema, iniziativa, soprattutto nei confronti della popolazione anziana che ha maggiori difficoltà di accesso. Questo è il senso delle quattro parole chiave che caratterizzano il nuovo Piano Sanitario 2008-2010 elaborato dalla Giunta e adesso in discussione nella commissione Sanità del Consiglio.
Tra le novità più significative del Piano, si evidenzia la figura del “tutor” (ruolo che concretamente sarà svolto medici e infermieri) che seguirà il paziente dal suo ingresso in ospedale fino alle dimissioni e che, anche in seguito, resterà in collegamento per seguirlo tramite i servizi territoriali.
Il Piano prevede poi che ogni cittadino toscano, venga dotato di una “Carta Sanitaria”, che conterrà i suoi dati anamnestici (allergie, malattie, operazioni), quelli relativi ai farmaci che utilizza, la sua documentazione storica sanitaria e i programmi di prevenzione (vaccinazioni, controlli periodici, esami programmati). Si potrà accedere a queste informazioni tramite web o altri canali, consentendo così, al cittadino, di affidare a medici e farmacisti il compito di arricchire i dati contenuti nella Carta.
Altra novità introdotta, riguarda la creazione di tre Centri Unici di Prenotazione di Area Vasta, per mettere in rete tutti i Cup già esistenti e consentire alle singole Asl toscane- che comunque continueranno ad avere i loro Cup autonomi- di interagire fra loro, e integrare i servizi offerti. Il Piano lancia anche il servizio InformaWeb (Progetto per la comunicazione sanitaria regionale sull’attività chirurgica) che dovrebbe permettere al il cittadino, grazie ad un sito web e ad un numero verde dedicato, di consultare l’elenco dei centri di chirurgia generale e specialistica, i nomi degli operatori addetti, la tipologia di interventi effettuati con il relativo numero, e soprattutto i rispettivi tempi di attesa.
Le risorse messe a disposizione dal Piano ammontano a 685 milioni di euro di cui 70 destinati ai Pronto Soccorso e 142 da destinare al rinnovo e potenziamento di tecnologie sanitarie.
Per scaricare il testo clicca qui

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 08:08 - Commenti (3)

Una tavola rotonda a Terranuova Bracciolini
Quanto e come il '68 ha inciso nella politica e nella società
Venerdì 28 marzo, alle ore 21.00
sala consiliare di Terranuova B.ni
intervengono:
Enzo Brogi
Gaetano Quagliariello
Maurizio Bianconi

modera il giornalista
Giustino Bonci
scarica locandina >>>
Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 07:56 - Commenti (151)

Leggendo... su Adriano Sofri


Mi è poco nota l’attività di Mario Lancisi giornalista. Scrive da anni su il Tirreno, quotidiano che non oltrepassa il confine della mia Provincia, così soltanto raramente ho l’avventura di leggerlo. Mi è capitato invece spesso di leggere il Mario Lancisi biografo, saggista e ricercatore attento. Mi piace lasciarmi coinvolgere dalle sue stimolanti sottolineature, dai dubbi e argute riflessioni che sollecitano le sue pagine. Così è avvenuto quando ho letto il suo libro su Alex Zanotelli, o nell’attenta rilettura del lavoro e dell’insegnamento di Don Milani. Certo, quando ho visto “il miscredente” ho subito pensato... ma dove va a cacciarsi? Adriano Sofri è persona tanto schiva e riservata quanto punzuta e rigorosa che sarà severissimo con chi si cimenta a scriver di lui, ed ancor di più, a scrivere di una questione tanto complessa e riservata quanto quella dei sui rapporti con la fede, con Dio e la religione cristiana. Quando però ho letto la prefazione di Marco Boato, amico di Adriano sin dalla fine degli anni sessanta, ho capito che Mario aveva collezionato ancora una tessera pregevole ed azzeccata del mosaico della sua vita di scrittore, del suo lavoro. Marco infatti scrive "Attraverso uno scandagliamento rigoroso e meticoloso della figura di Adriano Sofri emerge da questo volume un'affascinante e coinvolgente avventura intellettuale nel cuore delle vicende politiche, umane ed ecclesiali degli ultimi decenni di storia italiana ed europea". Ed ancora, aggiunge, “sono convinto che anche Adriano, dopo una prima reazione di sorpresa e persino di "distacco", leggerà questo libro con grande interesse (e "curiosità", direbbe forse lui stesso) e lo accoglierà come un dono gratuito e inatteso”. Consiglio anche a voi di leggerlo.

Inserito da enzo , venerdì 28 marzo 2008 alle 07:55 - Commenti (9)

Jovanotti per la legge sulla musica
Inserito da enzo , giovedì 27 marzo 2008 alle 17:02 - Commenti (2)

Jovanotti per la legge sulla musica

MUSICA: JOVANOTTI, SGRAVI PER CHI FAVORISCE NUOVI TALENTI (ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - ''Bisogna tutelare la musica e prevedere accessi facilitati e sgravi per chi fa esibire i giovani musicisti''. Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, nella sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi a Firenze chiede l'approvazione della proposta di legge regionale sulla musica presentata dal consigliere regionale Enzo Brogi. La Toscana e' infatti la prima regione in Italia a presentare un provvedimento del genere in sostegno della musica popolare. Il cantante ha incontrato stamani gli studenti di alcune scuole superiori nella sede della Provincia, ed ha risposto alle domande di Red Ronnie. Lorenzo spiega come per la musica sia ancora in vigore una vecchia normativa. ''Un vecchissimo statuto italiano - osserva - distingue tra musica classica-colta e popolare-commerciale. E' assurdo. In un momento in cui stanno scomparendo le case discografiche, bisogna invece agevolare i musicisti, soprattutto i giovani e detassare gli imprenditori che fanno esibire i giovani nei loro locali, favorendo l'accesso alla musica per tutti''. Con una camicia verde sopra una lunga maglia gialla con la scritta ''Free Tibet please'', Lorenzo racconta il suo incontro con grandi personaggi, come il Dalai Lama, ma anche Tiziano Terzani, con cui ha avuto una forte amicizia e che e' andato a trovare poche settimane prima della sua morte, e ricorda che ''anche nella malattia, aveva una forza interiore che avrebbe spostato una montagna''. Jovanotti risponde alle domande dei ragazzi come se fosse un loro coetaneo, ma con l'esperienza dei suoi 40 anni, meta' dei quali di musica e successi e racconta il suo amore per la canzone, un mezzo che accompagna ogni aspetto della sua vita. Ripercorre i suoi viaggi in Africa presso una famiglia del luogo, in Cina con la bicicletta e, sempre sulle due ruote, nella Terra del fuoco. Canta con loro alcuni suoi successi, scherza, ride, si prende in giro. E invita tutti a fare musica: ''per me una passione più che un successo''. (ANSA). YG5-GAR 27-MAR-08 13:35 NNN

Inserito da enzo , giovedì 27 marzo 2008 alle 16:35 - Commenti (1049)

Page:  << Prev  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42 43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  Next >>