« Torna al Blog

Cannabis contro il dolore
 

Alessia, ce l'abbiamo fatta! Sì, ci abbiamo messo un po' di tempo, ma la nostra legge è stata approvata... Anzi, grazie a tutti coloro che ci hanno lavorato, forse è anche meglio di come  l'avevamo pensata. Alessia, sono contento e ti penso!

Quando, a scrutinio avvenuto ho realizzato che la Toscana, prima regione in Italia, ha finalmente ha una legge per abbreviare la burocrazia e far soffrire meno gli ammalati consentendo l'uso dei farmaci cannabinoidi, ho istintivamente immaginato di rispondere con queste parole all’ultimo sms che il 28 Gennaio dello scorso anno, mi aveva inviato Alessia Ballini e che conservo ancora nella memoria del mio telefonino. Alessia mi chiedeva di impegnarmi affinché la proposta di legge, a cui avevamo iniziato a lavorare assieme, fosse portata avanti. Un messaggio affidato, forse, anche al fatto che per fare questa battaglia occorreva essere sufficientemente testardi. Non feci in tempo a  rispondere. Alessia in quei primi mesi della nostra legislatura aveva parlato molte volte del suo male intrattabile, dell'uso della cannabis a scopo terapeutico e delle difficoltà e del disagio che affrontava nel procurarsela anche sul mercato nero. Erano mesi difficili, duri, durante i quali combatteva con le unghie e con i denti contro il cancro che da qualche anno l'aveva aggredita, prima all'intestino e poi su, su. Giù. Da ogni parte del corpo. Ricordo i suoi racconti sul dolore enorme, insopportabile, insidioso… che arrivava fino dentro alle ossa, soprattutto alla schiena, nelle ossicina della spina dorsale. Del sollievo che diceva di ricevere dalla cannabis, dell'appetenza che tornava “…riesce a toglierti anche l'insopportabile nausea che ti sta dentro, che ti macera, un respiro che non sa  neppure “regalarti” il vomito”. Ricordo i racconti di Alessia così come ricordo tanti altri racconti di ammalati, di genitori che mi sono venuti a trovare negli incontri che abbiamo organizzato in giro per la Toscana per parlare della proposta di legge, per raccogliere idee, osservazioni. “Non ha nulla a che vedere con lo sballo e gli spinelli, sono vere e proprie terapie mediche”. Quante volte ho sentito ripetere questa annotazione.

Ammalati di Sla, di distrofia muscolare, di cancro. Sono poco meno di cento i pazienti che, in Italia, riescono a ricevere il farmaco, con le procedure previste dal Ministero della Sanità. Procedure burocratiche, lunghissime: la prescrizione del medico, se è informato e preparato sul farmaco, poi la farmacia ospedaliera che lo ordina all'ufficio centrale controllo stupefacenti, poi il distributore europeo, quindi  Olanda, Canada, ancora ufficio centrale e poi ancora farmacia. Insomma oltre quattro mesi in cui spesso non si arriva a risultati. Qualche migliaio, invece, sono gli ammalati che ricorrono al mercato nero o all’autocoltivazione con evidenti rischi penali, qualità del prodotto, e connivenze malavitose. Da oggi la Toscana democratica, illuminata.

Una Toscana che non perde di vista, scriveva Alessia, “il significato impagabile di una sanità pubblica efficiente ed universale”, il senso profondo de “l’istituzione che si fa carico di te quando tu non puoi”.

Con una legge che nasce per iniziativa del Consiglio Regionale la Toscana potrà orgogliosamente vantarsi di aver abbattuto un muro fatto troppe volte di ipocrisia e ideologismo oltre che di disinformazione. Di aver aperto uno spazio che non sarà l’anticamera per la legalizzazione di sostanze, ma una grande opportunità per approfondire  la ricerca e il confronto scientifico, per ampliare le possibilità nella terapia del dolore.

Inserito da enzo , giovedì 3 maggio 2012 alle 09:34 Commenti (3)



I Commenti

Commento di louis vuitton handbags outlet , martedì 8 luglio 2014 alle 02:55
"women are thus able to repeat the look in their wardrobe at a more affordable cost described as my husband at the office most discount louis vuitton bags look just as good as the original make sure he understands louis vuitton handbags are popular favorites amongst many people today
<a href="http://mshei.org/" >louis vuitton handbags outlet</a>
[url=http://mshei.org/]louis vuitton handbags outlet[/url]"

Commento di cheap jordans , martedì 24 giugno 2014 alle 02:39
"significantly solitary pilot is a handiest type of therapy when C. "We have no resources involved with the prescription is effective, otherwise what has this kind of concoction,. :, uggs adirondack the very first MuckBoots ladies finish fantastic Limited47. on night time the environments can be over and thereafter the atmosphere will start to clear. Arrow: here is your own selector aid."

Commento di Pushpakbhai , domenica 17 marzo 2013 alle 03:48
"Sep28RyanThe cost of enjoying nuarte $7 x 2 + $25 for the nightFamous Home-Made Recipe’ ice cream = $4?Apple on Stick (Alessia) = Stick #free / Apple $0.36Andrew getting to create Fire = PricelessAlessia getting warmed by Fire = PricelessSounds like the two of you are enjoying a nice blank canvas of a new experience every day! Glad to see the FireBus is keeping you safe and warm along the Journey!p.s Great pics of cemetery! Those gravestones belong on some CDN History television episode!p.p.s How come Alessia gets an apple on a stick, yet you get the 400 calorie Ice Cream?"


INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: