Partecipazione
La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione. (G.Gaber)
 
Ma che Paese stiamo costruendo? Alle 22, neppure il 50% degli itagliani (gl voluto) sono andati a votare. Eppure i nostri Padri ci avevano consegnato principi, valori, partecipazione. Oggi, sfiducia, scarsa affezione alla politica, ma anche dilagante qualunquismo. Molti giovani, ancor più sfiduciati dei grandi,  lontani dalla politica se ne stanno ai bar, tra videogiochi e messaggini, altri magari a correre per attraversar le strade o a gettar sassi dai cavalcavia, così per veder l’effetto che fa, i più fortunati a pomiciar sulle panchine, talvolta in branco, ma soli, precari nel lavoro, nella vita.…colpa dei politici, certo: ma anche dell’incultura diffusa soprattutto dalle TV, dilagante, voluta…e da molti non percepita, non combattuta. Non riesco ad addormentarmi ed amaro ed arrabbiato sento che non mi piace perniente tutto ciò..
Inserito da enzo , lunedì 29 marzo 2010 alle 00:11 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Manal , domenica 9 dicembre 2012 alle 11:45
" Mia madre e8 polacca, e viicno alla nostra casa di campagna, a circa 500 metri, c'e8 il cimitero. Somiglia molto a queste foto, solo che e8 molto pif9 grande, e si inerpica su una leggera salita. Potrebbe sembrare strano dirlo, ma e8 un posto fantastico, in qualsiasi stagione, se entri nel cancelletto in ferro battuto ti senti in pace con te stessa. Le lapidi marmoree sono distinte le une dalle altre, alcune hanno arabeschi strani incisi sopra, altre hanno statue di angeli a vegliarne il sonno. Quello, per me, e8 un vero cimitero, dove i morti possono riposare davvero, e dove puoi portare tua figlia senza che tremi o pianga a vedere il nonno che, placido, riposa fra campanule e margherite di campo. Una volta sono caduta in una tomba, lec, perche8 avevano tolto la terra per trasferire la bara. Tre metri sotto terra circa, ho urlato per un po', confondendo dei sassi che non vedevo con ossa di probabili cadaveri. Ma vedere il cielo limpido e le fronde degli alberi su di me mi ha fatto pensare che un morto lec fosse quieto abbastanza da non rimpiangere il suo decesso. "

Commento di Ahmad , sabato 8 dicembre 2012 alle 20:38
" Anch'io ho avuto un cantiere in casa ( e tra l'altro ci lavroo nei cantieri) ma vedi che le cose importanti sono altre. Quando sei gif9 guarda indietro e pensa a quello che hai passato. ti sembrere0 di essere comunque in risalita. "

Commento di Alessandra Rossi , lunedì 29 marzo 2010 alle 22:38
" Certo Enzo,capiscola tua amarezza,la tua preccupazione,ma i giovani di oggi,che sono cresciuti in un mondo dove conta moltissimo il "fisico"e molto poco l'anima, sono il frutto si', di una Tv.che dovrebbe, stare dentro un armadio,di una società sbagliata ecc. ma ti sei chiesto come sono (una parte, non tutti x fortuna)i genitori di oggi?:colmi di sensi di colpa,prima di dire un "no"ai loro figli, ci pensano ,mille volte,sono tutti laureati, spesso con un lavoro che non corrisponde al loro interesse e via di seguito.Sono belli fuori ma fragili dentro.La scuola è quella che è e con la Germini siamo alla disperazione (a tal proposito interessante l'articolo di Curzio Maltese nel venerdi' di Repubblica).Ecco perchè io insisto nel dire che noi adulti dobbiamo non arrenderci,ma essere buoni esempi di serietà, di partecipazione,di solidarietà, di dolcezza ma anche di fermezza iniziando fin dalla primissima infanzia.Dobbiamo REIMPARARE tutti a fare una vita piu'semplice per certi aspetti,e piu' ricca x quanto riguarda la conoscenza, la cultura,la condivisione:difficile?certo
ma questo presente è intollerabile e non dobbiamo lamentarci ma passare all'azione.Buon lavoro in Regione e buona Pasqua Sandra "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: