Gli eccidi del Luglio 1944

Domani un’altra importante manifestazione per ricordare i tragici eccidi che i nazifascisti perpetrarono, soprattutto in questa fascia dell’Italia, nella drammatica estate del 1944. Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto, Massa Sabbioni ed altre case sparse del Comune di Cavriglia piansero 200 civili, inermi e indifesi. Sarò con il Sindaco Ivano Ferri, l’On. Rosi Bindi, tante altre autorità e tanti famigliari e cittadini a ricordare quei fatti a commemorare quei morti. Tra gli altri, c’è un bel libro di Filippo Boni che ricorda quei terribili momenti Colpire la comunità, invito a riprenderlo, già nella copertina troverete uno scritto assai efficace che dice più o meno così:  Erodoto un tempo scrisse che “nessuno è così pazzo da preferire la guerra alla pace: con la pace infatti, i figli seppelliscono i padri; in guerra invece tocca ai padri, di seppellire i figli”. In questa terra, dopo il 4 luglio 1944, non furono né i figli a seppellire i padri, né i padri a seppellire i figli. Furono le Madri, che seppellirono padri, mariti, e figli. Eppure questa gente aveva scelto la pace.

 

Inserito da enzo , sabato 3 luglio 2010 alle 17:10 Commenti (1)

I COMMENTI
Commento di Trix , sabato 8 dicembre 2012 alle 10:49
" It's good to see smoeone thinking it through. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: