Approvato DPEF 2011...


In Consiglio Regionale abbiamo approvato nell’ultima seduta il Documento di Programmazione Economica e Finanziaria della Toscana, ossia le linee di governo regionale per i prossimi anni.
Un Dpef che si muove faticosamente a seguito dei devastanti  tagli della manovra del governo che mettono fortemente a rischio il sistema di importanti servizi, quali quelli di servizi di trasporto pubblico locale ma anche le risorse destinate allo sviluppo economico. Sarà pertanto necessario un aggiornamento delle nostre previsioni non appena potremmo disporre di un esatta stima dell’impatto della manovra.
Il Dpef della Toscana, con grande responsabilità si concentra in ogni caso sull’emergenza crisi proponendosi di aiutare il sistema produttivo ad essere più competitivo ed efficiente favorendo innovazione e stanziando fondi per le imprese che investono.
Ecco perché nella risoluzione approvata in aula (di cui vi allego il testo) è contenuto l’impegno a proseguire nel sostegno alle imprese attraverso sull'utilizzo degli ammortizzatori sociali per la salvaguardia dei posti di lavoro e a mettere in campo politiche utili ad attrarre nuovi investimenti, sostenere e semplificare progetti di insediamenti imprenditoriali.
L’impegno passerà anche da una riduzione  una riduzione strutturale del 5% dei costi di funzionamento della macchina regionale e degli enti e agenzie dipendenti, anticipando il risparmio dell’1% su base annua previsto dal programma di governo.
scarica la risoluzione >>>
scarica il testo del DPEF >>>

Inserito da enzo , lunedì 2 agosto 2010 alle 10:21 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Thomas , giovedì 20 giugno 2013 alle 22:35
" in questi uimlti 15 anni, senza che ci sia stato alcun aumento del PIL, tanti valorosi compatrioti del bobbolo tajano si sono quadruplicate le prebende creando 1000 miliardi di euri di deficit da aggiungere ai 900 che gie0 c'erano.Adesso tutto il valoroso bobbolo tajano patriotticamente e8 chiamato a ripianare questi debiti per garantire al 10% di loro di continuare ad incassare pif9 di 70.000 euri all'anno.Ed il tutto senza nemmeno un grazie "

Commento di Jana , giovedì 20 giugno 2013 alle 21:03
" So, create a Northern League ntaoin and there will be no more need for a Northern League? Stands to reason Italy never faced the social pressures of Germany after WW2 so they never really dropped their integral ntaoinalism. A Mussolini-based app for the iphone was one of the most popular in the ntaoin until a copyright dispute led to it being removed. Several far right parties sponsor soccer teams and Italian fans have been censured by FIFA for giving nazi-esque salutes at games.The Northern Leagues wants to purify the ntaoin and are aware of the convoluted language required to get elected in EU-era Europe. They're just the same as the BNP, Geet Wilders, Joerg Haider, etc.VA:F [1.9.22_1171]please wait...VA:F [1.9.22_1171](from 0 votes) "

Commento di Rodrigo , domenica 9 dicembre 2012 alle 08:06
" graym scrive:BRIGUGLIO, ILLUSORIO SEPARARE PREMIER E BOSSI, PATTO DI SANGUE(ASCA) Roma, 16 ago E' un'illusione psreane di separare Berlusconi e Bossi, sono legati l'uno all'altro da un patto di sangue, politico e non, come ormai si e' capito . E' quanto dichiara Carmelo Briguglio, vice presidente vicario dei deputati di Fli. Uno shock, soltanto uno shock traumatico potrebbe centrare l'obiettivo, come una scissione dentro la Lega che oggi non e' piu' ipotesi di scuola o una caduta traumatica del Carroccio nei sondaggi, che gia' si fa strada nelle prime rilevazioni da parte di alcuni istituti demoscopici. Pensare poi all'inverso spiega Briguglio che il Cavaliere possa abbandonare Bossi e' impossibile perche' Berlusconi senza la Lega non sarebbe piu' Berlusconi. Se il premier ripudiasse il Carroccio firmerebbe la resa e anticiperebbe la fine della sua stagione politica, comunque ormai scritta, il che e' fuori dal suo orizzonte politico e mentale . "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: