Succede a Terravuova

«No al centro su Rsi» protesta la sinistra
di FILIPPO BONI
“UNA TERRA CHE ha subito eccidi e stragi con centinaia di morti, nell’organizzazione delle quali i repubblichini di Salò ebbero un ruolo strategico e fondamentale, non siamo più disposti ad accettare e ad accogliere in silenzio un centro studi sulla Rsi che in realtà però è ben altro nella frazione della Cicogna”. E’ questo il messaggio che ieri mattina ma anche durante tutto il mese scorso è risuonato come una eco tra le mura di Terranuova e di tutta la provincia di Arezzo. Soprattutto ieri però, atteso giorno del presidio contro il suddetto centro, in piazza della Repubblica del capoluogo comunale della patria di Poggio Bracciolini, la eco si è sentita forte e chiara, a tratti urlata ed a tratti invece sussurrata dalle oltre duecento persone che hanno partecipato all’iniziativa promossa dal centro antifascista aretino e dal collettivo Bujanov di Vacchereccia. C’era il consigliere regionale Enzo Brogi, c’erano la maggior parte dei sindaci del Valdarno o alcuni loro rappresentanti, c’erano le bandiere di Rifondazione comunista, quelle dell’Anpi, quelle del partito comunista dei lavoratori, ma soprattutto c’era tanta gente comune, da giovani studenti a vecchi partigiani, che si sono susseguiti per ricordare con testimonianze e racconti, il ruolo svolto dai repubblichini durante il passaggio del fronte dal Valdarno nel 1944. Il Caaf ha richiesto ufficialmente al sindaco Amerighi la chiusura del centro, il consigliere regionale Enzo Brogi si è invece detto indignato “per l’esistenza di un centro studi che come un fiume carsico è riemerso dopo trent’anni, organizzando manifestazioni con usi e costumi fascisti”; i sindaci della vallata tutti insieme hanno invece invitato la magistratura a vigilare sui comportamenti e sulle manifestazioni organizzate dal centro. Tutti insomma si sono riuniti ventiquattro anni dopo la nascita di quella sede, per dire ancora “no” a coloro che un tempo contribuirono a ferire in maniera indelebile questa terra. 
La Nazione Arezzo,12/09/2010
...>>>

Inserito da enzo , domenica 12 settembre 2010 alle 10:24 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Wanita , domenica 9 dicembre 2012 alle 06:09
" Thanks for the great info dog I owe you bigtgiy. "

Commento di Fabio , sabato 14 luglio 2012 alle 04:31
" Dopo che l'insegnante (della scuola dell'infanzia) ha fatto un paio di saietmtne di terrorismo della serie dal prossimo anno tutti a casa alle 13.00 , alla riunione coi genitori mi ha fatto passare per quella scalmanata siccome avevo fatto volantinaggio (volantini stampati a casa ) fuori dalla scuola senza chiedere l'autorizzazione alla direttrice didattica.Direi che con questo e l'episodio di Nemo ho chiuso.Tanto ho raccolto sette firme.Tanto tutte le altre sembrano mandare i figli a scuola per poter guardare le telenovele in santa pace. Vuol dire che dal prossimo anno rinunceranno a quelle del primo pomeriggio. "

Commento di Adele , giovedì 28 luglio 2011 alle 06:05
" I was so cnofsued about what to buy, but this makes it understandable. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: