Bulli allo stadio... con Walter Veltroni


Il gioco e la pratica sportiva per divertirsi ma anche per imparare a stare insieme.
Domattina a Firenze (ore 9:30), alla Fortezza da Basso, ci propongono una bella occasione per discutere del ruolo dello sporto per la promozione dei valori sociali ma anche della violenza negli stadi.
Io ci vado.

Presentazione
Sabrina Sergio Gori vicepresidente Anci Toscana, sindaco di Quarrata
Ne discutono
Walter Veltroni autore di “Quando cade l’acrobataentrano i clown”
Marisa Grasso Raciti moglie dell’ispettore capo Filippo Raciti
Coordina
Fiorella Luchi responsabile area “Sport per tutti” UispToscana
Promosso da:
ANCI, Comune di Quarrata, UISP
Inserito da enzo , venerdì 19 novembre 2010 alle 17:26 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Destrey , venerdì 21 settembre 2012 alle 09:54
" That hits the tgaret dead center! Great answer! "

Commento di Zeynep , sabato 21 aprile 2012 alle 00:03
" Non mi dispiace lraicsae qui anche la mia versione. Ma soprattutto aggiungere qualche informazione che pare mancarvi. I giornali, ovviamente, non hanno detto tutto e quanto detto non proprio correttamente.Intanto l'area di cui si parla e8 privata, non aperta al pubblico ed il danno e8 stato fatto da un privato. L'area non e8 coltivata, nella parte interessata, ne coltivabile proprio in virtf9 di una ordinanza del sottoscritto che ne impedisce questo uso.Sec perche9 quello che non sapete e8 che tutto nasce da ordinanze del Sindaco che inibiscono la coltivazione e ordinano il risanamento dell'area, previa la presentazione del progetto apposito. E qui sta la parte non nota a chi ha letto solo i giornali. Il progetto deve essere redatto in conformite0 alla normativa ambientale che da tre categorie: agricolo, verde pubblico e commerciale industriale. Ovviamente quale categoria considerare dipende dal piano regolatore e a seconda della categoria applicata cambia l'intervento che puf2 anche non essere una bonifica. Ora perf2 i piani regolatori non seguono le stesse classificazioni nette. In questo caso quell'area era classificata parco territoriale urbano, una definizione che di per se consentiva sia attivite0 agricole che la creazione di verdi pubblico ma anche l'utilizzo commerciale ovviamente senza costruzioni. E allora quale categoria applicare, occorreva modificare il prg altrimenti come vedete e8 impossibile definirlo. Il comune avvif2 la revisione dello strumento urbanistico il quale andre0 ad essere approvato proprio in questi giorni, cosa che rendere0 possibile procedere.Quanto sopra ha una ragione tecnica a cui va aggiunto che a differenza di quanto da voi affermato nessuno degli organi preposti alla rilevazione ha rilevato pregiudizio per la salute pubblica. Le rilevazioni vengono fatte attraverso strumenti permanenti sul terreno e analisi realizzate in seguito alle ordinanze sindacali.E allora una domanda: non vi sembra inadeguata una norma che a fronte di un problema creato da un privato senza che questo crei pregiudizio per la salute pubblica un comune sia obbligato a impegnare soldi pubblici? Certo poi e8 possibile rivalersi ma pensate che a quel punto il privato non cerchi di resistere promuovendo un'altra azione legale? E ancora se questo diventa il principio e qualche privato meno onesto di voi annusa l'affare pensate si possa rivalersi su un'impresa fallita? E la casistica potrebbe continuare. Questo e8 un tema che potenzialmente rischia di devastare le casse dei comuni. Per quanto mi riguarda mi difenderf2 e se il tribunale decidere0 di andare avanti porterf2 i miei argomenti ma la questione va oltre me e va trattata con un po' meno di ideologia e partito preso e magari con il disturbo di leggere qualche carta.Certo sulla questione inceneritore le nostre valutazioni divergono ma credo che reciprocamente possiamo riconoscerci quanto meno oneste0 intellettuale. Non ho mai dialogato con voi facendo finta di essere daccordo per poi fare il contrario, come invece ho visto fare da altri. Ma non penso che le questioni pubbliche e il governo di una citte0 si riassuma in questa pur importante questione.Non mi interessa essere ricordato ma vorrei che continuassimo a mantenere la stessa reciproca oneste0 intellettuale. non voglio autoelogiarmi ma potrei continuare ancora moltissimo l'elenco che e8 stato fatto da alcuni delle cose che hanno cambiato in meglio la qualite0 di Montemurlo ma non mi sembra il luogo giusto. Se volete potremmo farlo in qualche sede pif9 appropriata.Ovviamente sono a disposizione per altri chiarimenti. Vi ringrazio per l'attenzione e vi saluto con la stima che vi rivolgo per essere cittadini appassionati e interessati alla vita collettiva e al bene comune. Ivano Menchetti "

Commento di Jannika , giovedì 28 luglio 2011 alle 07:22
" Ah yes, nicely put, eevryone. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: