Treni in tile per due ore, colpa del gelo

Io dico che chiaramente i guasti e gli imprevisti possono accadere, ma da parte di Trenitalia serve una migliore organizzazione per la gestione delle situazioni di emergenza, in maniera da limitare i disagi per i pendolari e da garantire ai treni di viaggiare in condizioni di sicurezza....

 TRENI IN TILT PER DUE ORE, COLPA DEL GHIACCIO - la Repubblica, 18/01/2012
, dice Maurizio Da Re, portavoce del Comitato pendolari Valdarno Direttissima. Due treni regionali cancellati, diciotto in ritardo, centinaia di lavoratori estudenti bloccati sui convogli e nelle stazioni della Valdichiana e del Valdarno. E schiacciati come sardine nell'unico treno diretto aFirenze prima delle 9.

Di nuovo disagi ieri per i pendolari della fin ea Arezzo -Firenze a caus adel ghiaccio suibinari che ha bloccato la circolazione dalle 6.50 alle 8.40. Interessati i convogli delle linee Chiusi, Foligno e Roma da e per Firenze che sono rimasti fermi in coda in località Olmo, a pochi chilometri da Arezzo. La causa, spiega Trenitalia, è un guasto ad uno scambio dovuto al ghiaccio. Formatosi per le temperature sotto lo zero della notte. . Qualche esempio dei disagi: treno 3164 delle 7.09 da Figline, segnalati 30 minuti do
ritardo, treno successivo delle 7.20, il 6604, altri 20 minuti di ritardo, Vivalto 6604 Chiusi Pistoia, cancellato a Campo di Marte con 134 minuti di ritardo. Problemi anche per un Frecciarossa diretto a Roma, arrivato a Termini 97 minuti dopo l'orario previsto. . . . . Protestano sui social network ipendolan del Valdarno. . . Subito la risposta delle ferrovie

Inserito da enzo , mercoledì 18 gennaio 2012 alle 16:58 Commenti (2)

I COMMENTI
Commento di VrrSmIkVmz , mercoledì 4 dicembre 2013 alle 09:34
" http://nisco.net/doc/#77 valium dosage chart - buy valium online with mastercard "

Commento di Puteri , sabato 8 dicembre 2012 alle 14:53
" bruna poetto scivre:Sono dalla parte dei pendolari, che sicuramente pagano il trasporto, ed hanno tutti i diritti di orari rispettati,di treni ed autobus puliti, di possibilite0 di un posto a sedere e di tanto rispetto per aver scelto un mezzo pubbblico per risparmio, per rispetto,per evitare ingorghi o per qualsiasi ragione essa sia.Sono perf2 trent'anni che viaggio su gli autobus linea Velletri Roma,Latina,Nettuno, ma avete mai visto un controllore, una persona che paghi il biglietto a qualunque ceto essa appartenga o da qualunque paese essa provenga,mi lascia letteralmente stupita il fatto che quando vado in Piemonte in Liguria vedo le persone che salgono sull'auto e timbrano il biglietto con la macchinetta posta a fianco dell'autista e vedo gente proveniente da paesi lontani che si adeguano e rispettano le regole non chiedono aperture di porte per accedere fuori fermata per salire in cinquanta senza titolo di viaggio alcuno e forse si sono cosi adeguati ad un po' di educazione . Mi chiedo come si puf2 reggere un'azienda sul fatto che nessuno paga il servizio per quanto possa essere scadente irrispettoso negli standard di effficienza,ma altrettanto gratuito per la quasi totalite0 di coloro che lo usano adeguandosi ad usi e costumi. Questo e8 lo sfogo di chi vorrebbe cose migliori, ma vorrebbbe che quelle cose migliori venissero con il contributo di tutti coloro che le usano e un po di rispetto per far si che questo si venga a verificare.Bruna Poetto "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: