post e... riS-post!
Grazie per i contributi, interessanti e non formali che avete lasciato questi giorni ai post della mia newsletter... L'intervista a Simone Baldini Tosi (... >>>) pare sia stata molto gettonata, che dico… “cliccata” e commentata (grazie!!!), ma certamente i commenti al mio editoriale mi inducono ancora qualche riflessione. Eppoi, quando sono scritti da un noto musicista rock, sia pur dottore in filosofia, ma assai irregolare (come si conviene) e da un compassato, colto ed apprezzato ingegnere (anche in questo caso come si conviene), non sono trascurabili! Grazie davvero, rendete così il mio blog assolutamente autorevole!
Condivido il ragionamento e l'analisi fatta da Nuto (potete rileggere il suo commento >>> ) anche se ritengo che talvolta la sinistra abbia avuto veramente il timore di rispondere alla  richiesta - diciamocelo, forse anche legittima e diffusa in tanta parte del nostro paese - di maggiore sicurezza. Abbiamo confuso qualcosa: avere paura significa forse essere “razzisti” o “fascisti”? Credo però che, dopo non aver fatto niente per combattere l'impoverimento culturale complessivo provocato, da grandi fratelli, amici, fiction ed amenità varie, ed aver assistito praticamente inermi alla perdita di valori preziosi, queste conseguenze erano praticamente inevitabili. Anch'io sono molto allarmato per alcune perle della Lega Nord, anche se non credo sia giusto intrupparli tutti con i vari Borghezio, Castelli, Calderoli Bossi e squadra cantando. Ci sono anche Sindaci ed Assessori di quel partito che sono ben radicati con i loro cittadini, li ascoltano, si confrontano, sono accessibili, parlano lo stesso linguaggio delle loro comunità...Un po' come avveniva anni fa con i nostri sindaci di sinistra, oggi molto autocelebrativi e non sempre così vicini ai loro cittadini. Spesso per parlare con un nostro amministratore occorre passare da filtri, autisti  e segretarie e… se ti va bene passa qualche settimana!
"Vorrei però che in questo periodo trovassimo anche il tempo di ragionare ma, soprattutto, almeno laddove governiamo, di agire sui temi della precarietà economica ed occupazionale, della convivenza civile e del disagio sociale". Così avevo scritto nell'editoriale... e poi ancora ROM, immigrazione clandestina, droga... Quanta cocaina anche qua in Valdarno caro Giovanni!(rileggetevi anche il suo commento >>>) E non solamente tra gli emarginati, i giovani, gli extracomunitari,  ma sempre più tra "i fenomeni" iperattivi e dinamici operai, artigiani, professionisti, studenti di buona famiglia. Quindi, come vedi, nessun generalismo, tutt'altro! Io sono proprio convinto che siamo spariti dal governo perché eravamo già spariti dalla vita reale!!!! Dunque ben vengano momenti di incontro, i partiti, le associazioni culturali e sociali, gli assessorati alla cultura, al sociale, alla salute organizzino più occasioni di riflessione e dibattiti possibili. Loro hanno questo compito. Anch’io ci sono, e quando sono stato invitato non mi sono mai sottratto, anzi ho partecipato sempre con piacere e con passione culturale ed ideale, quella che ancora questo mestiere mi regala ogni mattina che mi alzo. Condivido Giovanni: al bando le Lobby che privilegiano i furbetti, quelli che hanno sempre la tavola più imbandita degli altri, nelle selezioni professionali, nelle assunzioni di incarichi, nelle aziende pubbliche,  nelle gare...ed anche negli appuntamenti universitari. Sono d'accordo che finalmente prevalgano sempre ed ovunque TALENTO E MERITO, le uniche forme di garanzia affinché i ricchi siano eguali ai poveri!
Alla prossima! (... ma David dov'è finito?)
Inserito da enzo , giovedì 5 giugno 2008 alle 09:37 Commenti (1)

I COMMENTI
Commento di Johnschnider , venerdì 20 aprile 2012 alle 11:05
" Ciao Patrick in effetti il tlioto non rispecchia pienamente il contenuto del testo, per come possiamo intenderlo a primo impatto e potrei dirti facilmente che e8 stato fatto a posta, sai meglio di me che il tlioto conta : ) Ma in realte0 non e8 cosec in realte0 ho inteso come fregature non solo quelle cose che ti possono capitare in ostello causa dimenticanza o poca attenzione del personale, ma tutte quelle piccole cose che puoi ricordarti solo tu e che una volta arrivato in ostello ti fanno capire di non essere rimasto fregato .Magari c'e8 chi non e8 mai stato in un ostello e non sa che lec non trovere0 asciugamani ne saponette nel bagno, che spesso i bagni sono in comune e le camere non hanno dei portaoggetti personali. Quindi la fregatura in questo caso e8 intesa come dimenticanze personale che con un po' di attenzione non rendono il soggiorno un disastro.Grazie comunque del tuo commento ; ) "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: