Riflettiamo
Alla festa del PD di Cavriglia dopo un dibattito ho avuto l’opportunità di parlare un po’ con alcuni giovani che manifestavano molto disagio a comprendere l’attuale linea (?) del nostro partito soprattutto riferita alla nostra appannata opposizione ed, a loro vedere, alla nascita delle correnti che non rigenerano azione politica ed idee, ma solamente un vecchio ceto politico. Mi ha particolarmente colpito il dettaglio di una giovane ingegnera che raccontava di lavorare in uno studio di progettazione di un noto professionista della nostra Provincia. Nove persone dai trenta ai cinquanta anni. Sei laureati e tre diplomati, uomini e donne impegnati, colti, attenti al vivere civile e produttivo, con dei valori…insomma se volessimo inquadrarli sondaggisticamente un interessante, qualificato campione. Ebbene, l’ingegnera raccontava che alle scorse elezioni tutti avevano votato, in gran parte di essi anche con forte convinzione, per il PD (si sa siamo ancora nella terra che Berlusconi vorrebbe detoscanizzare!). Ma oggi, ad appena pochi mesi tutti - riflettiamo tutti - voterebbero per Di Pietro.
Inserito da enzo , sabato 5 luglio 2008 alle 10:34 Commenti (5)

I COMMENTI
Commento di Maulana , venerdì 21 giugno 2013 alle 11:34
" Heather2 septembre 2012Coucou Cynthia, je viens de reaerdgr ta chaeene et je pense que je vais attendre la fin de mes e9tudes pour me lancer sur Youtube =D.En revanche j ai une question pour toi je voulais savoir quel e9tait ton parcours pour devenir maquilleuse pro, parce que je souhaite devenir Esthe9ticienne mais le cofbt des e9coles a fait que je suis en BTS assistante de gestion .Je te remercie beaucoup, tu es ge9niale et magnifique ! "

Commento di Open , venerdì 21 giugno 2013 alle 08:03
" un servizio delle IENE ha msttraoo un'intervista a due giovani donne che ambivano a diventare parlamentari una diceva che avrebbe cercato di rendere convenzionato con il sistema sanitario l'intervento di plastica al seno, l'altra che era disposta ad andare a letto con qualcuno Basta che sia uno che conta perf2! Che gli uomini rispettino le donne, e che le donne rispettino se8 stesse. Sempre. "

Commento di JungSik , venerdì 21 giugno 2013 alle 04:39
" quando vuoi, noi siam sempre qui (argh)@caterina :-) grziae. E a proposito, ho gie0 passato il libro a mia mamma, e8 proprio bello!@mcomemamma sec l'ho letto. scusa se non ho risposto. Era... troppo presto. Non sapevo cosa dire. E' che ho fatto (sto cercando di fare) una rivoluzione copernicana della mia testa e il blog e8 un pezzettino.@ire b. grziae cara@sfolly e allora, sto primo Natale, come sta andando???@slela giusto. Io men che gli altri.@on beh grziae :-) non proprio del tutto diciamo. "

Commento di Shubham , venerdì 21 giugno 2013 alle 01:56
" Sembra una storia d’altri tempi ma e8 invcee attualissima e vede come vittime due ragazzine marocchine: il loro padre, un carrozziere di 52 anni di Mombaruzzo, da venerdec a lunedec le ha chiuse in casa e le ha percosse pif9 volte per obbligarle a sbrigare i lavori domestici. La segregazione e8 finita con una telefonata ai carabinieri che hanno liberato le ragazzine e arrestato il padre. Non a caso, la richiesta che le donne fanno nel giorno a loro dedicato non e8 tanto un fascio di mimose, ma il rispetto. Per l’8 marzo e per tutti gli altri giorni dell’anno! "

Commento di Sanne , giovedì 28 luglio 2011 alle 23:11
" Hey, you're the goto erpxet. Thanks for hanging out here. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: