Il Memory Day in Toscana




Istituire in Toscana un giorno per ricordare la lotta contro la fame e la sete nel mondo.
Questo è l’obiettivo della proposta di legge che ieri, ha ricevuto il positivo parere unanime della commissione cultura di cui sono membro.
Il 21 dicembre di ogni anno,data in cui, sessanta anni fa, Madre Teresa fece conoscere le giovani vittime dell’indigenza negli “slums” di Calcutta, può diventare un’occasione per riflettere e sensibilizzare i cittadini toscani al consumo consapevole, alla tutela delle risorse essenziali e alla loro condivisione, per educare le nuove generazioni ai valori della solidarietà della giustizia sociale ed economica.
Il provvedimento, proposto dal consigliere Paolo Tognocchi, e che mi ha visto fra i firmatari, continuerà così il proprio iter legislativo per approdare spero presto in aula consiliare per l'approvazione definitiva. Ritengo importante il
contributo della Toscana, terra da sempre attenta e impegnata sul fronte dei diritti, per sostenere con realizzazione di eventi, iniziative ed attività dedicati alla coltivazione della memoria, alla riflessione sulle cause delle morti per fame e per degli strumenti per il superamento delle stesse, al sostegno al superamento delle situazioni di fatto che generano tali tragedie.
>>>Il testo della proposta di legge

Inserito da enzo , giovedì 9 ottobre 2008 alle 22:29 Commenti (0)

I COMMENTI
INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: