Già detto, faccio il consigliere regionale
Mi dispiace, ma è accaduto più volte nelle ultime settimane: parlo con un giornalista e la mattina successiva leggo cose che non mi piacciono, ma soprattutto – cosa ben più seria – leggo cose che non pensavo di aver detto.
Ebbene, poiché non voglio (e non penso di) soffrire della nota malattia berlusconica dell’esser frainteso dalla stampa, vuol dire che questa volta non sono stato capace a farmi capire (cosa grave per chi ha scelto di fare il mio mestiere) ma, purtroppo, è andata così.
Oggi leggo su La Nazione che sarei contro le primarie e che potrei fare il Presidente della Provincia solo se "acclamato" dal PD come unico salvatore.
Non è così. Per fortuna, credete, non è così.
Sono e sarò sempre per le primarie, che ritengo un grande strumento di democrazia e partecipazione per la scelta dei candidati, che consente di individuare chi ha più appeal e radicamento con la comunità, uno strumento che salvaguarda il diritto di selezione dei cittadini e non di conservazione di privilegi e poltrone.
Nella mia esperienza politica ho fatto le primarie più volte, sempre vincendole, anche una famosa volta che ebbero un risultato non proporzionale al successo.
Le ultime primarie a cui ho partecipato sono state tre anni fa per essere eletto al Consiglio Regionale della Toscana, nelle quali ho ottenuto, anche grazie alle persone che hanno lavorato con me, uno straordinario risultato che ancora mi commuove e che mi rende orgoglioso.
La mia ambizione e il mio impegno è rivolto all’essere membro del Consiglio della nostra Regione, impegno che scadrà nel 2010.
Un’ultima precisazione. Alla richiesta del giornalista sulla notizia, che pare circoli sul territorio, di un vasto apprezzamento verso la mia persona come candidato alla presidenza della Provincia, ho semplicemente risposto che tutto ciò mi onora e che, come sono abituato a fare per le altre questioni, ampie e condivise sollecitazioni da parte dei cittadini, non vedrebbero mancare una mia riflessione. Tutto qua.
Inserito da enzo , martedì 11 novembre 2008 alle 12:27 Commenti (6)

I COMMENTI
Commento di Jessica , giovedì 20 giugno 2013 alle 15:50
" Your review is good as alywas - telling the theme, suggesting the story outlines and creating interest to watch the movie. One thing to correct in the post - cast of Dil Chahta hai is Akshay khanna not Rahul apart from Aamir & saif. "

Commento di Danny , domenica 9 dicembre 2012 alle 05:36
" Waooohhh...fantastico Rossa! Brava sei riuscita ad un'intervista daevvro interessate e non ti nego che anch'io ho adorato il libro che tengo sempre in cucina...i suggerimenti sono incredibili ed utilissimi e cosi' come te adoro modificare il risotto in particolare, infatti avevo provato anch'io l'accostamento con il ...cacao, nel mio caso insieme alla verza...un'ottimo connubbio che ripeto spesso. La tua ricetta e9 deliziosa!Un saluto affettuoso i miei complimenti per il post e un buon fine settimana! "

Commento di Sugar , giovedì 28 luglio 2011 alle 12:26
" Superbly illuminating data here, tnhaks! "

Commento di chiara , mercoledì 12 novembre 2008 alle 13:49
" Credo che una delle tue caratteristiche più evidenti sia la capacità di comunicare ed interagire con i cittadini.
Forse dal Consiglio Regionale sei un pò lontano dalla gente!
Un incarico legato al territorio, secondo me, è più nelle tue corde!
Farai comunque con tanta passione, come sempre, qualsiasi cosa! "

Commento di filippo , mercoledì 12 novembre 2008 alle 09:37
" Tutto ciò che hai fatto e farai per la nostra terra, non potrà mai e poi mai essere offuscato in qualsiasi maniera da qualche leggero e superficiale articolo di giornale (qualsiasi sia il giornale). I cittadini sono intelligenti e sono certo, questo lo sanno bene. "

Commento di Luca , mercoledì 12 novembre 2008 alle 09:16
" "... non ci conosciamo personalmente, ma ti ho sempre ammirato per le capacità di comunicare! mi sembra difficile che adesso non ti riesca più... forse non hanno voluto capire...
anche io penso, però, che saresti un ottimo presidente della provincia "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: