Videoreport

Vi propongo il servizio realizzato in occasione della nostra visita al carcere di Pisa e andato in onda su Valdarno Channel.
Voglio ringraziare Filippo Boni che ha voluto raccontare questo viaggio, fermarlo in qualche immagine e consentirmi oggi di condividerlo con voi.
Inserito da enzo , sabato 7 marzo 2009 alle 18:52 Commenti (2)

I COMMENTI
Commento di Butch , sabato 14 luglio 2012 alle 08:15
" (first you don't have to save this message) I just want to tell you that i'm sorry to hear about it. like taarma, i too am a product of such challenges in life. my mom showed strength through it all. i haven't seen my dad since 1994 but they have been separated since 1986. it was hard for us, kids then, but my mom showed strength, hence, we somehow absorbed it from her. we studied harder, fended for ourselves as long as my mom was there, my sisters and i hung on. life is still challenging for my family but i always think of my mom, how she sacrificed for us. that stuck to my head and made me stronger and made me who i am today.i dont know what else to say but to hope that you hang in there. my mom would always look at us when were still kids and i could see it in her eyes that she was happy with her kids. with us. then finally one day she told us, i don't need anyone else 'cause i have all of you (us, her kids) i saw tears ran down her face and for the first time that moment, i knew my mom was indeed happy.;-) "

Commento di Mirko , domenica 8 marzo 2009 alle 12:51
" Di Filippo Boni ho i libri. A parte quello delle stragi naziste in Valdarno, fondamentale per la nostra storia recente e perchè ha saputo risvegliare in tutta la nostra comunità la necessità di sapere, di approfondire quelle radici così scomode e sporche di sangue, ho letto l'ultimo libro: "Babbo ho fatto un sogno". Una sorta di autobiografia a tiratura limitata che posseggono in pochi. Giuro che è uno dei libri più belli che abbia mai letto. Lo consiglio a chiunque. Una riflessione sull'esistenza indelebile. Dopo la letture di quel libro ho apprezzato tante cose di cui avevo perso il significato. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: