Treni e pendolari



E’ stata approvata all’unanimità una mozione per potenziare il trasporto ferroviario sulla tratta Chiusi, Arezzo e Firenze.
Un intervento per rimettere al centro i forti disagi dei pendolari provocati ogni giorno da un servizio inadeguato.
Il Consiglio ha impegnato la Giunta regionale ad intervenire affinché nelle ore di maggior interesse per i pendolari siano implementati i treni o le carrozze nei collegamenti ferroviari a servizio della direttrice Firenze-Foligno e Firenze-Roma, con particolare riferimento al collegamento Montevarchi-Firenze.
Ma si chiede anche alla Giunta di intervenire su Trenitalia affinché nei treni in servizio per conto della Regione siano migliorati la climatizzazione delle vetture, la pulizia e la funzionalità dei servizio.

Il testo della mozione >>>

Il mio rientro da Firenze per il Valdarno... Mercoledì, sul treno delle 14.15


(...) Quando il convoglio è giunto alla piccola stazione di Rovezzano, per altro con qualche minuto di ritardo, si è fermato. I passeggeri si sono chiesti che cosa stesse avvenendo e dopo pochi istanti una voce dall’alto parlante ha chiesto l’intervento di un medico nella prima carrozza. Poi il silenzio totale e lo scompiglio generale sfiorato quasi in tragedia.

Quando la voce dell’altoparlante ha chiesto l’intervento di un medico tutti hanno pensato che qualcuno si sentisse male, ma il personale non ha pensato di avvisare i passeggeri su che cosa stesse avvenendo affinchè mantenessero la calma. Dopo 45 minuti di totale silenzio da parte di Trenitalia, abbiamo visto arrivare un altro treno nel binario opposto che stava dirigendosi nella direzione contraria alla nostra. Nonostante ciò, molti passeggeri spazientiti ed arrabbiati per l’attesa hanno deciso di loro iniziativa di scendere e di correre dall’altra parte dei binari, per salire sull’altro convoglio correndo chiaramente seri rischi. A quel punto la voce dell’altoparlante ha invitato i passeggeri a non attraversare i binari, ma era ormai troppo tardi e per qualche istante si è creato un caos generale che poteva anche sfociare in qualcosa di peggio. Mi chiedo quanto tempo ci sarebbe voluto ad avvisare i viaggiatori tramite l’altoparlante, invece di tacere prima che avvenisse l’invasione dei binari?

Treno fermo, caos pendolari. di Filippo Boni >>>
La nazione, 14/03/2009

Inserito da enzo , sabato 14 marzo 2009 alle 10:55 Commenti (7)

I COMMENTI
Commento di Justus , giovedì 20 giugno 2013 alle 19:36
" Weeeee, what a quick and easy sloution. "

Commento di Kaleigh , giovedì 20 giugno 2013 alle 19:36
" Your post has moved the deabte forward. Thanks for sharing! "

Commento di Yanoe , giovedì 20 giugno 2013 alle 19:29
" Great portraits. Because it's so aapioprrpte right now, I love the young man with the soccer ball. The top: so that's where my tiara is!! PS. Super music, too, because it reminds me of a recent outdoor jazz festival I just enjoyed (and photographed, too!). "

Commento di Latasha , venerdì 21 settembre 2012 alle 11:26
" Too many compliments too little space, tanhks! "

Commento di Betsey , giovedì 28 luglio 2011 alle 09:00
" Keep on writing and cuhggnig away! "

Commento di Betsey , giovedì 28 luglio 2011 alle 09:00
" Keep on writing and cuhggnig away! "

Commento di David , domenica 15 marzo 2009 alle 16:51
" L'unico sistema per difenderci è lo SCIOPERO DEGLI ABBBONAMENTI. Concordiamo un mese e proviamo. Vorrei vedere la reazione.
"

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: