Noi non ci possiamo riconoscere...

.....Noi non ci possiamo riconoscere in un Paese che crede che la sicurezza si possa realizzare affidandola a dei politicizzati che si mettono a fare gli sceriffi, noi non possiamo riconoscerci in chi pensa che gli immigrati siano i criminali.
Noi non possiamo riconoscerci in un Paese che non investe nella scuola nell’universitŕ e nella ricerca.
Noi non ci possiamo riconoscere in un Paese che pensa di superare la crisi economica solo prendendola piů allegramente.
Noi non ci possiamo riconoscere in un Paese che pensa che i propri lavoratori siano dei fannulloni e che i medici debbano denunciare i propri assistiti.
E noi non ci possiamo riconoscere in un Paese che non si preoccupa di quei bambini che rischiano di essere bambini non esistenti, bambini che non potranno essere registrati. Io quel paese non lo voglio.
Noi non ci dobbiamo riconoscere in questi.
E noi, dico segretario, non ci possiamo riconoscere in un Paese che non tassa i piů ricchi solo perché pensa che siano troppo pochi!
E dico, segretario, che non ci riconosceremo in un partito che non capisca quanto sia importante tornare a parlare agli italiani con una voce sola.
Questo noi lo pretendiamo!!! .....

Debora Serracchiani segretaria PD Udine

 (dal suo intervento all'Assemblea nazionale dei segretari dei Circoli del PD)

Inserito da enzo , giovedě 26 marzo 2009 alle 16:39 Commenti (6)

I COMMENTI
Commento di Estefany , sabato 14 luglio 2012 alle 16:08
" “A mio parere, e notontanse certe inaccettabili estremizzazioni, il femminismo delle origini aveva ANCHE le sue buone ragioni. Sostenere indirettamente che gli uomini non hanno mai sbagliato nulla, equivale a mettersi sullo stesso piano di queste donne femministe, secondo le quali gli uomini sono il Male e le donne il Bene. Mentre io non credo ne9 all’una ne9 all’altra tesi”. (Sergio)Sono d’accordo, e credo che qui lo siano un po’ tutti. Non siamo dei manichei integralisti smaniosi di tribunali speciali o di comitati di salute pubblica, e uno dei nostri obiettivi e8 proprio quello di smascherare l’interpretazione super ideologica e super ideologizzata della relazione fra i generi, portata avanti dal Femminismo, ormai di fatto l’ ideologia ufficiale dell’attuale sistema sociale e di genere dominante.Non pensiamo certo che il “Bene” sia tutto da una parte e il “Male” tutto dall’altra. Questa e8 appunto una forzatura ideologica che serve,come cerchiamo di spiegare, a camuffare per fini strumentali la complessite0 dei processi sociali, culturali e di genere occorsi (e tuttora in corso) e pif9 in generale della relazione fra i sessi, con tutti i suoi numerosi e diversi risvolti.Non a caso ci chiamiamo Uomini Beta, altrimenti avremmo potuto definirci semplicemente Uomini. Ma cosec facendo avremmo posto l’intero genere maschile in un unico indistinto calderone, deresponsabilizzandolo e celebrandolo, e quindi ponendo in essere di fatto e a parti invertite, come affermi tu stesso giustamente, la stessa operazione portata avanti, peraltro con successo, dal Femminismo.Naturalmente, le differenze(e i livelli di responsabilite0) tra gli uomini (cosec come fra le donne) non sono solo di natura sociale o di appartenenza di “classe”. Ne9 tanto meno il fatto di appartenere a questo o a quel gruppo sociale significa di per se9 che un uomo o una donna siano “buoni” o “cattivi” (entrano in ballo, specialmente quando si tratta di QM, tanti altri fattori di varia natura, comunque tutti interdipendenti fra loro, e con quello sociale). Significa perf2 offrire una chiave di lettura interpretativa della realte0 che non puf2 prescindere dalla collocazione sociale che va inevitabilmente a condizionare anche tutti gli altri aspetti dell’essere uomini e/o donne nel mondo.Fabrizio "

Commento di Forex For Lunch , giovedě 10 novembre 2011 alle 08:13
" Ho pensato si lascia cadere una linea di dirvi il vostro sito davvero rocce! Sono stato alla ricerca di questo tipo di informazioni per un lungo periodo .. Io di solito non rispondere ai post, ma io in questo caso. WoW grande formidabile. "

Commento di fapturbo , giovedě 10 novembre 2011 alle 08:13
" Questo weblog e meraviglioso. C'e sempre di tutte le informazioni ideale nelle idee delle dita. Grazie e continuate l'ottimo lavoro! "

Commento di MaxEDD , mercoledě 9 novembre 2011 alle 23:59
" Problemi enormi qui. Sono molto soddisfatto-to-peer il vostro articolo. Grazie mille e sto guardando avanti di toccarti. Vuole gentilmente una mail? "

Commento di Auto Signals Pro , mercoledě 9 novembre 2011 alle 23:59
" Si poteva certamente vedere il vostro entusiasmo nel lavoro che si scrive. Il mondo spera ancora di piu gli scrittori appassionati come voi che non hanno paura di dire come si crede. Seguire sempre il tuo cuore. "

Commento di martina mansueto , venerdě 27 marzo 2009 alle 15:29
" ho ascoltato il suo intervento...l'ho ammirata molto e quel che piů conta...mi ha fatto riflettere. W i giovani che pensano,che sognano e hanno la forza ed il coraggio di crederci ancora e di far sentire la propria voce. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: