Storie di ordinaria periferia...

... storie disoneste... di un Paese, del nostro?

- Gli SCArtati del Casentino 

- Raiset
- Robin Hood

Gli SCArtati

 "Se non fosse una storia drammatica, sembrerebbe di assistere ad una puntata di Scherzi a parte"... E’ stato questo l'inizio del mio intervento allo scorso Consiglio parlando della  cartiera SCA di Pratovecchio Una storia incredibile… tutta da raccontare!
Azienda acquisita nel 2000, assieme ad altri stabilimenti in lucchesia, da una multinazionale svedese. Prodotti di alto livello qualitativo (marchi privati per le maggiore catene distributive italiane come Coop e Conad), buona difesa delle proprie quote di mercato, nessun segnale di crisi in corso.
Negli ultimi mesi sono anche cresciuti i livelli produttivi, grazie alle energie, le disponibilità e le capacità dei lavoratori (140 in azienda ed altrettanti nell’indotto) e del loro forte senso di l’appartenenza a questo sito produttivo.
Un esempio da imitare, direte voi, soprattutto in tempi di grave crisi come quella in corso. Un’azienda modello!
Ebbene, siamo arrivati al dramma: ecco Scherzi a Parte.
La SCA intende mettere in atto una ristrutturazione riallocando le produzioni, in un gioco di domino, anche su altri paesi, per tentare di ottenere ancora più profitto. Per fare questo ha deciso di sacrificare la parte meno forte, quella più decentrata, Pratovecchio. Sono partite le procedure di licenziamento collettivo.
testo della mozione presentata in aula >>> )

RAISET
“Resta il crisma di una civiltà dell'informazione che noi purtroppo non abbiamo mai conosciuto. Tanto meno oggi”. Scriveva così Corrado Augias a proposito delle critiche ad Annozero. Condivido, come condivido ciò che ha scritto Michele Serra. Ma è mai possibile che questo Paese non si scandalizzi  mai quando si propina in televisione ogni tipo di sottocultura, spazzatura e nefandezze varie diseducative ed ammorbanti e si erga invece subito a paladino della indignazione popolare quando un giornalista o un uomo di satira (di satira si badi bene, non di filosofia della ragione!) dice o scrive cose “faziose o di cattivo gusto”? Certo si può non condividere ciò che dicono, anzi ferocemente criticare! Ma censurare no, questo non è accettabile.  In questo modo si torna, certo con più raffinata chirurgia, allo squarcio dell’editto bulgaro di berlusconiana memoria… Potrebbero ancora lasciarci i Santoro, i Guzzanti (ambedue…adesso forse "ambeTre"!) i Travaglio, i Vauro, Gabbanelli e così via, uno dopo l’altro…Cosa rimarrebbee? Una bella TV dei soli Maria Filippi, Cucuzza e Lambertucci. Evviva Raiset!!!
E allora…. che nostalgia per il mio sperimento cavrigliese!. Televisioni spente per una settimana nelle case del paese delle miniere!
 
Io starei con Robin Hood, ma dove li trovo i ricchi?

Alzi la mano chi non vorrebbe dare ai poveri prendendo ai ricchi. A parte il mitico Superciuck che con la sua micidiale fiatata annichilisce i poveri per dare ai ricchi, tutti gli altri (almeno ufficialmente) stanno dall’altra parte. Benvengano quindi, anche per aiutare e ricostruire l’Abruzzo, le proposte di tassare megaredditi! Ma attenzione all’inganno mediatico ed alla esiguità delle risorse recuperabili. Sono pochissimi nel nostro Paese coloro che denunciano redditi alti e quindi irrisorio l’apporto fiscale. Dove sono invece le risorse e ingenti assai? Sono nel sommerso, nel non denunciato, nel grande mare magnum dell’evasione fiscale. E’ li che dobbiamo incidere ed operare. Scovare gli evasori, recuperare le enormi quantità di danaro depositato fuori confine. Lo so è difficile, non ci siamo mai riusciti, ma dovremo pur cominciare a farlo senza infingimenti ed alibi. Si dia potere ai sindaci in accordo con le forze del controllo e della sicurezza, partendo dalle indagini induttive (cilindrata dell’auto, livello dell’abitazione e via verificando) e conseguente possibilità di intervento.
Non possiamo più continuare ad essere il paese che vince tutte le statistiche…del malcostume!

Inserito da enzo , venerdì 17 aprile 2009 alle 07:56 Commenti (5)

I COMMENTI
Commento di orientMor , lunedì 7 dicembre 2009 alle 09:21
" This is my first word :)
[url=http://babagala.maga.net]Hi[/url] "

Commento di massimo rossi , sabato 18 aprile 2009 alle 14:18
" E' scontato dire che le tue riflessioni, sui vati temi trattati, sono condivisibili.
Essendo figlio di casentinesi, quindi avendo molti parenti in quelle zone, mi ricordo come era il Casentino negli anni sessanta, rispetto a me che vivevo a Firenze, noi avevamo il bagno in casa, il riscaldamento,mentre quando andavo dai miei nonni per i fine settimana, si portava il fuoco a letto e ci si lavava con l'acqua nella bacinella con l'acqua calda che veniva presa dal "paiolo" sul focolare!
Oggi il Casentino è una zona all'avanguardia ricca di aziende e che ha saputo mantenere inalterato il suo bel territorio da speculazioni edilizie, gente operosa, non si meritano ci essere lasciati soli.
Ringrazio i Nirvana e gli altri artisti che hanno organizzato il concerto in favore dei lavoratori della SCA.
La nostra solidarietà conta poco davanti alla potenza decisionale di un'azienda che decide di chiduede una fabbrica sana dall'oggi al domani.
Le regole abbiamo bisogno di regole che tutelino maggiormente la parte debole del sistema.
Regole per combattere l'evasione fiscale.
Regole per combattere la censura di ogni tipo.
La gravissima tragedia che sta sconvolgendo l'Abruzzo è un'esempio di come la nostra società e in costante decadimento.
Se il governo fosse stato di altro colore,i fuochi dell'inferno si sarebbero abbattuti sulle responsabilità, condannando tutto e tutti per ciò che era successo.
Ricordo che durante il governo Prodi l'opinione pubblica si scagliò contro il governo per come aveva gestito il dopo sisma, ma nessuno censurò niente.
Adesso stiamo assistendo a una passerella di personalità che stanno sfruttando il sisma per apparire, nessuno ha evidenziato alla televisione che la settimana prima del terremoto una commissione si era riunita e aveva assicurato la gente che tutto era tranquillo.
"In Abruzzo riaprono le scuole", risultato: una classe di circa 30 alunni.
Telegiornali a riprendere il Presidente del Consiglio e il Ministro della Pubblica Istruzione in classe!
Giornalisti che intervistano la gente che ha perso tutto senza un minimo decoro!
in tutto questo sciacallaggio se qualcuno in maniera forte, usando la satirica esce dalla processione di mediocrità e mette a nudo che delle persone sono morte, e che ciò in parte poteva essere evitato, viene messo alla gogna come fazioso.
Ti confesso che non riesco a vedere un telegiornale o a leggere un quotidiano.
Non voglio essere condizionato, cerco di resistere con il mio pensiero.
Saluti, Massimo.

"

Commento di stefano pinzi , venerdì 17 aprile 2009 alle 16:26
" Caro Enzo è necessario imposare la nostra società su valori diversi dal profitto e dalla logica competitiva. Per farlo ci vuole tanta Educazione e tanta cultura. Ci vuole eguaglianza di diritti, etica e consapevolezza in ogni parte del mondo. Se globalizzazione deve essere sulle merci ed i prodotti lo deve essere anche sul piano dei diritti delle persone e del rispetto dell'ambiente. Sostituire le parola "competizione" con "cooperazione". Questi manager ambiziosi e senza remore (che in molti casi non fanno neanche ben il loro mestiere) sono falsamente ambiziosi, perchè si accontentano del denaro e dei beni materiali che non riescono in molti casi neanche ad apprezzare totalmente. L'ambizione vera dovrebbe essere quella di creare dei valori nuovi, quella di estendere la libertà nostra ed i nostri diritti all'infinito. Non resta che darsi da fare e cambiare registro.
Ste
"

Commento di marco , venerdì 17 aprile 2009 alle 14:36
" caro enzo,
ricevo con vero piacere la tua newsletter. Molto bella, utile e ben fatta. "

Commento di martina mansueto , venerdì 17 aprile 2009 alle 13:42
" Ti giuro caro Enzo che ogni volta che leggo storie come questa dell'industria di Pratovecchio non riesco a crederci, non riesco a credere che qualcuno possa prendere decisioni senza considerare la vita anche di un solo uomo.Com'è triste! Grazie a te e alla Regione per quello che state facendo perchè aiutando queste persone aiutate tutti noi!!
con affetto
Martina "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: