Quando Parronchi venne a Cavriglia
Era l’inverno del 1991 quando ebbi l’avventura di incontrare Alessandro Parronchi, che purtroppo in questi giorni ci ha lasciato. L’occasione una assemblea cittadina a Castelnuovo dei Sabbioni ed io ero l’Assessore alla Cultura di Cavriglia . Sala delle Conferenze gremita come rare volte accadeva dovevamo presentare alla popolazione il progetto del grande murale che il maestro Venturino Venturi aveva immaginato nella piazza della memoria della comunità martire degli atroci eccidi nazifascismi. Il dramma della guerra, gli eccidi, il duro lavoro nelle miniere erano i temi che dovevano essere dipinti. Per la verità c’era stato chi, in paese, aveva criticato l’idea di affidare ad un’artista come Venturino il progetto. Troppo essenziale, quasi astratto, molto meglio un artista figurativo che rappresentasse in modo chiaro le cose che il murale doveva raccontare, questa la critica. L’assemblea cittadina era nata un po’ anche per questo ed ecco spiegata in parte anche la grande partecipazione. Assieme a Venturino Venturi, in un angolo quasi in disparte, non vollero sedersi al tavolo della presidenza, un altro signore suo coetaneo, era Alessandro Parrochi, suo antico amico dei caffè letterari fiorentini, dei tavolini del Paskosky e delle Giubbe Rosse.. Ma ancora non sapevo il regalo che ci avrebbe portato. Presentai, piuttosto emozionato i due maestri, Venturino non volle parlare, riservato come sempre affidò a Piero Pananti gallerista e critico il compito di illustrare il progetto ed i disegni che a me ed a molti altri apparvero subito bellissimi, ricordo che dissi e dopo lo scrissi anche nella prefazione alla pubblicazione che Venturino con quell’opera ci avrebbe offerto una delle sue opere più significative e suggestive. Così è stato, Nell’assemblea vi furono numerosi interventi, domande, curiosità dubbi…ed appunto qualche critica. Venturino che non volle parlare se ne stette sempre in disparte, un po’ distratto ed assente come spesso lui sapeva essere, soprattutto nelle discussioni che lo riguardavano. Nel mezzo del dibattito direttamente da quel cono d’ombra dove assieme a Venturino si era rifugiato Parronchi si alzò, lentamente raggiunse la presidenza, dal suo cappotto tolse due fogli piegati e timidamente iniziò a leggere: “Tu che sei vecchio racconta la storia della strage; Ci hanno detto che è una storia terribile, ma tu la sai. Raccontala. Solo tu puoi raccontarla. Tu sei vecchio. Tu la sai. Ci hanno detto che è terribile. Ma tu sei testimone, tu raccontala perché ognuno di noi se ne ricordi. Su! Sforza la memori!....” Era la prima strofa di una struggente e lunga poesia che Alessandro Parrochi aveva scritto parlando con Venturino, vedendo i suoi disegni e pensando agli eccidi di Castelnuovo dei Sabbioni e Meleto. L’assemblea dopo il suo “intervento” regalò a tutti un caloroso applauso, che mi aiutò con non poca commozione a concludere la serata. Pochi giorni dopo avviarono i lavori per la realizzazione dell’opera. E’ bello ricordare che alla inaugurazione, avvenuta poi nel Luglio di quell’anno, volle essere presente Giorgio Napolitano, allora Presidente della Camera dei Deputati. Oggi mi è sembrato giusto ricordare anche il regalo fatto a Cavriglia, raro, esclusivo di una delle voci maggiori, fra le più ricche e profonde della poesia italiana del novecento. Una poesia che apre le prime pagine del volume di Parronchi Quel che resta del giorno, è considerata una delle opere più interessanti del poeta e che assieme al grande dipinto di Venturino affidano a Cavriglia una rara ed esclusiva rarità dell’arte e della cultura contemporanea.
Inserito da enzo , lunedì 8 gennaio 2007 alle 13:45 Commenti (4)

I COMMENTI
Commento di Robertnup , giovedì 10 aprile 2014 alle 08:54
" Try and do table presses and leg squats in the same way that you simply do deadlifts, which is from your full quit. Use table and squat motions in the energy carrier, and enable the protection cafes to be established in a particular point exactly where this pub is at the bottom of these goes. You have to permit the club select this aspect. This really helps to get rid of any stretchy anxiety, which aids you in increasing your power. [url=https://s.p2.pe/gvX]nike suomi[/url]
If you have just graduated and you should not have a lot experience, place focus on your market-associated lessons and group-connected pursuits in your resume. The capability to work efficiently within a group is very important within a function establishing. Your crew assignments are merely as essential as your own academic achievement in impressing your interviewer. [url=http://www.darsenius.se/1ow9]ray ban спб[/url]
You have to get a good amount of calcium supplement to aid in preventing weak bones. Dairy, skim milk, fat free yogurt, and low-excess fat cheeses may be excellent ways to get calcium supplement. Broccoli contains a lot of calcium mineral along with other fruit and vegetables. And acquire your calcium dietary supplements. Ladies will need 1500 to 2000 mg soon after the menopause and men soon after age of 65. [url=http://chopurl.zzl.org/bic]nike air max[/url]
It really is never a great idea to share an agent in between the purchaser and seller. Although you may primarily save some money on fees, you can expect to lose it from the offer. No matter how helpful the sale is working out, you must think about the other get together as, not quite an enemy, but surely a rival. [url=http://vleap.it/1BQm]Óculos de sol ray ban[/url]
You must make sure that you simply realize that diabetes can be a life time problem that may have an effect on every part of your body. Should you be in denial you can expect to not be able to take care of yourself successfully and will most likely come across a lot more medical problems than you need to. If you possess the fiscal wherewithal to accomplish it, then when you are buying a property go for a 15 12 months fixed mortgage loan rather than the 35 12 months set. Doing this might cost much more about per month to month foundation, nonetheless, over the course of the 35 yrs you would have wound up paying numerous lots of money much more in attention on the 35 12 months home loan. [url=http://gid.me/g38]barbour toronto[/url]

"

Commento di Maribel , venerdì 20 aprile 2012 alle 12:06
" If you are having a good time you will be so tired that you will not iotnce the difference.And I thought the Kitchen sink was the ultimate take with you..You sound American. I am making a mental note not to go there, the pillows must be dreadful "

Commento di Roxas , venerdì 20 aprile 2012 alle 11:05
" Hello!I have been meaning to get in touch for ages. Congratulations on your tarnslation of Edwin Morgan's poems. I met Stefanie and Josh who told me you were coming to Edinburgh please get in touch! I would love to see you.Life has been a bit mad for me the last 2 years, generally not in a good sense.Can you send me an email?LoveRenata "

Commento di Uno studioso amareggiato , lunedì 8 gennaio 2007 alle 18:56
" Sarebbe significativo proseguire quell'opera così emblematica che Venturino Venturi lasciò a Castelnuovo dei Sabbioni e che Parronchi seppe fotografare perfettamente in una poesia struggente che ricorda ciò che accadde il 4 luglio in quella terra. Sarebbe importante che le istituzioni locali, soprattutto la nuova amministrazione, fosse sensibile come quella di un tempo a certi temi quali l'arte, la poesia, il teatro, la musica, che con grande saggezza e lungimiranza un tempo furono collegati all'eccidio. Oggi restano solo i ricordi di quegli anni (i novanta per intendersi). Resta l'opera di Venturino, la poesia di Parronchi, il libro di Emilio Polverini e Dante Priore, la sceneggiatura di Cosima Zanni o Dei, le opere e le poesie di Massimo Lippi a Meleto (oggi un po' bisfrattate e messe nel dimenticatoio ma di enorme importanza). Questa fu la sensibilità di quell'amministrazione verso i fatti del 4 luglio. Non solo le retoriche parole pronunciate alle cerimonie ed alle commemorazioni quasi come una litania e fatte solo per essere dimenticate dai presenti, che di anno in anno gli pseudo nostalgici della Resistenza ci ripropongono. Le opere che l'ex - amministrazione di Cavriglia lasciò perchè i giovani delle generazioni future sapessero che cosa fu il massacro di Cavriglia fu di immenso valore. E quelle opere caro Enzo tutti sappiamo che furono volute soprattutto ed in primo luogo perchè a sedere su quella poltrona c'eri tu.
Oggi la musica per rimanere in un tema che tanto ti è caro è cambiata e te ne sarai certamente accorto anche te che hai portato, purtroppo per Cavriglia che non poteva più trattenerti, i tuoi neuroni in Regione. In tanti sanno che ci sono giovani che si sono impegnati molto negli ultimi anni a Cavriglia per la strage, ma l'amministrazione non ha mosso un dito per venire loro incontro. Ti auguro di riuscire a fare in Regione anche solo un briciolo di ciò che hai fatto a Cavriglia, e vivremmo certamente in una Toscana migliore.
"

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: