Prendo il giornale e leggo che...
In questi giorni le rassegne stampa dei più importanti media del nostro pianeta parlano dell’Italia. Due le notizie ed interessano i massimi capitalismi del nostro Paese: FIAT e Berlusconi. La prima pone la nostra storica grande industria italiana al centro di un avvenimento economico, industriale e finanziario che ci inorgoglisce: GRANDE TORINO! La seconda continua a mettere il “nostro” Presidente del Consiglio in testa alle soap opere ed alla satira più feroce o ridicoleggiante, che ci offende ed inquieta :POVERO PAESE!. Inoltre stamani si legge anche che l’autorevole Organizzazione non Governativa Freedom House declassa drasticamente l'Italia
"Non è più un Paese pienamente libero" Nel suo rapporto 2009 rileva nel nostro Paese un progressivo peggioramento delle condizioni di libertà, di manifestazione del pensiero e dei media. C’è di che riflettere vero?

Inserito da enzo , sabato 2 maggio 2009 alle 09:06 Commenti (2)

I COMMENTI
Commento di Shubham , sabato 8 dicembre 2012 alle 23:23
" Carissima, io ti rispondo ora al quietso...l'interrogativo che poni lo condivido...anch'io mi chiedo sempre come curare di pif9 il blog e seguire i vostri e, francamente io non riesco ad essere sempre presente nei vostri ne curare il mio come vorrei. Detto questo cerco di fare del mio mewglio, ma pif9 di quello che faccio non riesco proprio, preparo le ricette, le metto in archivio e appena posso le pubblico. di certo non posso farlo tutti i giorni...e di questo mi rammarico un pf2...felice weekend Luisa "

Commento di Manoranjan , giovedì 20 settembre 2012 alle 21:28
" “Il pensiero della morte e8 una risrsoa”Nella seconda parte del suo famoso discorso a Stanford, Steve Jobs parlf2 a lungo della morte, della propria morte. Raccontf2 la scoperta del tumore, e di come pensare ogni giorno alla morte fosse il modo miglior per ricordarsi “che non abbiamo mai nulla da perdere”. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: