Immigrazione: oggi in Consiglio

Molti i personaggi che in questi giorni sono usciti sui principali quotidiani a sostegno e in difesa di una legge che rappresenta un grande esempio di civiltà da parte della Toscana: Adriano Sofri, Massimo D’Alema, Alessandro Schiavone... Mi ha fatto molto piacere. E’ il segno che condividevano qualche mia preoccupazione nei confronti di una destra che sta scorrettamente strumentalizzando una polemica soprattutto a fini elettorali.
Ma è soprattutto il segno – e questo è ciò che più mi conforta – che la sinistra è ancora in grado di fare squadra ed assumere posizioni ferme e forti quando ad essere in gioco sono la dignità e i diritti dei cittadini.

Vi propongo un estratto dell'articolo di Adriano Sofri (la repubblica, 26 maggio 2009)

...La legge toscana si ispira al "primato della persona" e all´uguaglianza. All´uguaglianza, non a un privilegio rovesciato. Si propone di tutelare l´intera cittadinanza facilitando la vita quotidiana e famigliare degli stranieri che vivono e lavorano regolarmente in Toscana, che sono già 350 mila circa, e si avvicinano al 10 per cento della popolazione. Promuovere l´insegnamento della lingua e l´educazione civica. Tenere in conto i titoli professionali acquisiti nei paesi di provenienza. Riservare un´attenzione ai richiedenti asilo, ai minori e alle donne incinte, alle vittime di tratta e sfruttamento, ai detenuti. Prevenire le mutilazioni genitali femminili. Aiutare nelle pratiche per il soggiorno, la cittadinanza, i servizi sociali. La Toscana è accusata per simili spropositi di voler essere "la prima della classe". Quando fosse, sarebbe un bel primato. (Adriano Sofri)

Inserito da enzo , mercoledì 27 maggio 2009 alle 06:24 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Drizzy , domenica 17 marzo 2013 alle 00:54
" Uau, vc tem boa atene7e3o aos detalhes. Eu nem tinha pecirbedo que eles disseram isso. Errinho, ne9. Foram os portugas (se bem que um bom pedae7o do estado estava sob domednho espanhol nos primeiros 100 anos). Ne3o se sabe pq o nome foi trocado. Os primeiros que chegaram na Ilha de Santa Catarina (onde Florianf3polis e9 localizada) deram o nome de Ilha dos Patos isso 1514?Sf3 por meados de 1675 e9 que trocaram o nome para Ilha de Santa Catarina mas ningue9m sabe explicar direito. Aparentemente Catarina era um nome popular na e9poca porque dos exploradores: um tinha uma filha chamada Catarina, outro tinha uma mulher chamada Catarina. Historiadores acham que pode ter sido uma homenagem a uma dessas mulheres ou e0 santa, Santa Catarina. Ne3o achei nada de como o estado passou a se chamar Santa Catarina. Pensei que fosse o nome da capitania, mas acabei de ler que a regie3o pertencia e0 capitania de Se3o Paulo outro nome de santo. d4 povo que gosta de dar nome religioso para localidades: Se3o Paulo, Santo Amaro, Santo Andre9, Se3o Jose9 (dos Pinhais, do Rio Preto, dos Campos), Santa Catarina, Santa Felicidade. Algue9m lembra de mais algum? "

Commento di Jeswil , domenica 9 dicembre 2012 alle 00:09
" May20 Listen. Do not have an opinion while you ltesin because frankly, your opinion doesn?t hold much water outside of Your Universe. Just ltesin. Listen until their brain has been twisted like a dripping towel and what they have to say is all over the floor. "

Commento di Ana , sabato 21 aprile 2012 alle 02:21
" Eeeeee..... Parabe9ns!!!!!Vc je1 e9 um suuuuuucesssoooooo.... srsrrs...Vc cresceu e apareceu com o blog... a maneira como escreve e os assuntos abordados se3o totalmente diferenciados!!!As ide9ias se3o sempre f3timas e de bom gosto vc entende!!!Com isso tudo, ne3o tem como ne3o fazer sucesso, ne9????Bjinhos!!!Ah!!! O Cupcake e9 simplesmente MARAVILHOSO!!!!Bjs "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: