Franceschini, Bersani e l' auto nuova

Ovunque ti trovi, ad una iniziativa o in una delle sedi del PD (in questo periodo piuttosto malconce per la verità) ci sarà qualcuno che prima o poi ti chiederà se stai per Franceschini o per Bersani. Rispondo con una metafora che mi pare, per quanto mi riguarda, calzante. Da Franceschini, comprerei con tranquillità una macchina usata, convinto che non sarei imbrogliato. A Bersani, mi rivolgerei senza esitare qualora la mia macchina fosse in panne per farmela riparare e rimettere in pista, convinto che è uno che sa come si fa.
Ma poi mi chiedo: perché non provare a pensare che il "nuovo" ha sempre qualche punto in più dell’usato? Che il nuovo può contare sulle esperienze fatte ma anche sulle innovazioni che sono sopraggiunte? Insomma... siamo sicuri che non sia più utile, sia pure con qualche iniziale sacrificio, acquistare una macchina nuova?

Inserito da enzo , domenica 5 luglio 2009 alle 08:42 Commenti (2)

I COMMENTI
Commento di Rayann , domenica 9 dicembre 2012 alle 00:39
" I really appreciate free, scuincct, reliable data like this. "

Commento di maurizio , lunedì 6 luglio 2009 alle 11:22
" come hai ragione caro Enzo. il problema è fare emergere il nuovo che c'è, che esiste ma che viene nascosto per paura di togliere il giocattolo dalle mani dei più "esperti".
ciao.
Maurizio Seri. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: