Agriturismo: più semplice


L'idea è quella di semplificare il procedimento amministrativo per l'avvio dell'attività agrituristica e introdurre invece una disciplina più rigorosa dei controlli sullo svolgimento dell'attività.
L'agriturismo in Toscana rappresenta una realtà importantissima, per questo stiamo seguendo con
con particolare attenzione le modifiche che la Giunta regionale intende adottare alla legge regionale 30/03 per l'attività agrituristica. Nell'ultima seduta del Consiglio Regionale il Presidenete Claudio Martini ha illustrato, con una informativa, le più rilevanti questioni che saranno affrontate.
Mi sembra che stia prefigurando una semplificazione degli oneri a carico dei nostri imprenditori agricoli con l'obiettivo di consentire la diversificazione aziendale
cercando di favorire quella talvolta vitale funzione integrativa del reddito che l'attività agrituristica svolge nei confronti nel settore agricolo toscano.

Allego il testo dell'informativa del Presidente dove si possono leggere le linee guida delle modifiche che saranno introdotte.
Informativa >>>

Inserito da enzo , martedì 7 luglio 2009 alle 23:36 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Chie , sabato 21 aprile 2012 alle 03:37
" This is just amazing ! you gave me the tour of Sicily that I've never done..being an Italian!!Awesome rcptuies and comments witha lot of enthusiam and competence!Thanks , Sue!grazie tante per il magnifico tour! "

Commento di Karah , giovedì 28 luglio 2011 alle 21:23
" Dag niabbt good stuff you whippersnappers! "

Commento di Rudy Becciolini , giovedì 9 luglio 2009 alle 12:11
" Caro Enzo, io con le autorizzazioni agrituristiche ci lavoro, quindi ben vengano le procedure velocizzate e l'informatizzazione della PA, in effetti alcuni passaggi possono ridursi a veloci incroci nei database di Artea, ma attenzione a "spersonalizzare" del tutto i contatti PA-Tecnici-Beneficiari, spesso basta un'occhiata, una chiacchierata o una stretta di mano per capire il buonsenso del progetto o la "fregatura" dietro l'angolo. E attenzione alle tipologie di edifici rurali presentate nei progetti, solo con un sopralluogo si può realmente capire se il fabbricato era un annesso o una abitazione, e nell'ottica della L.R.30 fa molta differenza. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: