E' suonata la campanella: povero Pinocchio!

"Ognuno di voi sa far bene qualcosa, ha qualcosa da offrire. Avete la responsabilitÓ di scoprirlo. Questa Ŕ lĺopportunitÓ offerta dallĺistruzione" (Dal discorso di Obama agli studenti).


Sono le otto e trentacinque. La campanella Ŕ suonata.

Lĺemozione e la concitazione del primo giorno di scuola ha giÓ fatto il suo ingresso fra i cancelli del cortile delle scuole.
Grandi e piccoli entrano nel portone con le loro cartelle nuove, con le loro curiositÓ, le loro aspettative, a volte con i loro capricci...
Io provo un poĺ di tristezza per un paese che oggi non Ŕ riuscito ad aprirgli delle aule piene di opportunitÓ. Per un paese dove chi governa ha deciso di tagliare proprio sulla scuola, proprio sul loro futuro.
Pian piano i portoni si chiudono, ognuno cercherÓ di aver conquistato il banco preferito, quello accanto allĺamico del cuore o, magari, quello pi¨ lontano dalla cattedra! Anche gli ultimi ritardatari corrono dentro.

Peccato che ad esser rimasti fuori siano proprio molti insegnantiů
Penso alla nostre istituzioni locali e penso al mio partito: questo Ŕ un tema che non dovremo mollare.
C'Ŕ chi pensa che a scuola si dovranno studiare i dialetti.
Io spero che si possa studiare magari un po' pi¨ d'inglese!
Spero che si possa  amare e conoscere bene la nostra lingua, fino a scoprirne le pi¨ divertenti possibilitÓ: 

Povero Pinocchio!

"Povero papÓ (Peppe), palesemente provato
penuria, prende prestito polveroso pezzo
pino poi, perfettamente preparatolo,
pressatolo, pialla pialla, progetta
prefabbricarne pagliaccetto.

Perbacco! Pigola, pu˛ parlare, passeggiare,
percorrere perimetri, pestare pavimento,
precoce protagonista (per˛ provvisto
pallido pensiero), propenso produrre
pasticci. 
(...) Pronunciando panzane protubera
propria proboscide pignosa, prolunga
prominente pungiglione, profilo puntuto.
(Un tautogramma con la P, da "Povero Pinocchio" di Umberto Eco)

Inserito da enzo , lunedý 14 settembre 2009 alle 08:40 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Golu , sabato 8 dicembre 2012 alle 23:24
" Domnu' Inginer are trei numere mai mult ca mine. E un mare merit dac─â ai r─âmas calm, dar ╚Ötiu c─â tu po╚Ťi s─â r─âmeei calm ╚Öi een situa╚Ťii een care mie eemi sare ╚Ťand─âra cu schjie la mare distan╚Ť─â; n-am s─â numesc cuno╚Ötin╚Ťa noastr─â comun─â. Vroiam doar s─â spun c─â am avut odat─â un profesor de la Elve╚Ťia een vizit─â, care a ╚Ťinut o cuveentare foarte interesant─â ca tem─â, a╚Öa c─â m-am dus, dar a povestit ce ╚Ötiam deja, a╚Öa c─â m-am plictisit destul de repede. Ei, ╚Öi atunci, uiteendu-m─â een tavan ╚Öi een podea, am observat c─â avea o ╚Öoset─â roz-bonbon ╚Öi una bleu-be9be9. Din punct de vedere didactic, ideea nu e rea deloc, mi-a trecut plictiseala instantaneu. ╚śi am ╚Ťinut bine mine toat─â povestea, de╚Öi au trecut de atunci [*murmur indescifrabil*] ani. "

Commento di tenpips , venerdý 11 novembre 2011 alle 06:44
" Hola, me encanta tu blog. ?Hay algo que pueda hacer para recibir actualizaciones, como una suscripcion o cosa alguna? Lo siento que no estoy familiarizado con RSS? "

Commento di Kaydi , giovedý 28 luglio 2011 alle 15:21
" Wait, I cnonat fathom it being so straightforward. "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: