.


Ho sottoscritto una interrogazione alla giunta regionale, proposta da collega Mauro Ricci, sui rischi di ulteriori riduzioni del servizio di trasporto ferrioviario per i pendolari nella tratta Firenze - Arezzo - Chiusi.
Per il prossimo mese di dicembre, infatti, con l’avvento del nuovo orario invernale del trasporto ferroviario, si ipotizza sulla linea “direttissima” l'intruduzione di ulteriori nuove diciannove coppie di treni ad alta velocità, con conseguente taglio dei servizi di lunga percorrenza ad uso anche locale.

Visualizzza il testo dell'interrogazione >>>

Inserito da enzo , mercoledì 16 settembre 2009 alle 23:13 Commenti (4)

I COMMENTI
Commento di Mustika , sabato 16 marzo 2013 alle 16:06
" ena pragma tha soy po....ooo apoogne tis malakias poy katalathos petaxtike sto moyni tis manas soy h opoia evlepe mallon sta oneira tis oti tin gamoyse mia o mega alexandros kai mia o pleyris!!!ena sxolio exei ginei ston kolo blog soy kai ayto apo mena.SIXAMA "

Commento di Wahidin , domenica 9 dicembre 2012 alle 08:14
" Anch'io quando ho letto a chi si rgilove questo fondo ho pensato che e8 stato quantomeno sarcastico chiamarlo Fondo per le Piccole e Medie Imprese. Rivolgendosi ad imprese strutturate con almeno 10 mio di fatturato, non si rgilove certo alle piccole. E nuovamente le piccole imprese, che sono il tessuto imprenditoriale italiano, restano senza aiuti.D'altro canto sono anch'io convinta che oggi le micro imprese o sono riuscite a trovare un mercato di nicchia e vivere discretamente bene, o e8 meglio che si associno, aggreghino o quant'altro, non riusciranno a sopravvivere a lungo, non fosse altro per la mole di adempimenti cui devono far fronte con poche persone factotum . Il problema e8 che non vedo imprenditori interessati ad affrontare questo tema. Mi piacerebbe avere una sua opinione in proposito. "

Commento di Thomas , sabato 21 aprile 2012 alle 00:41
" Il problema e' laetgo alla scarsa attenzione che lo Stato ha per la famiglia italiana.Bisogna smetterla di realizzare continuamente linee di favore La presenza dello Stato imprenditore fa' lievitare i costi ed i guadagni dei privati che operano in concorrenza.Asilo nido le rette differenziate in base a quella pazzia chiamata . (ne ho scordato il nome ) fa' si' che solo alcune categorie siano in grado di fruire del servizio pubblico.Chi e' costretto (perche' deve dichiarare tutti i sui guadagni ) dovrebbe pagare una cifra tanto alta che gli conviene rivolgersi al privato che fa' pagare qualcosina in meno.La retta degli asili nido (per questo esempio) dovrebbe essere uguale per tutti e calcolata al costo piu' basso per il suo mantenimento in efficienza (stipendi, utenze, manutenzione .. varie legate all'esercizio in efficienza).Le spese per il funzionamento della struttura lo paghino in parti uguali gli utenti della struttura stessa.I costi per la realizzazione ed aggiornamento li paghino invece i contribuenti anche quelli che non fruiscono della struttura direttamente.In questo modo si ristabilirebbe un giusto parametro di riferimento chi non vuole o non puo' rivolgersi al sistema pubblico puo' confrontare il costo della retta pubblica (non viziato da quei calcoli assurdi)con quello della retta nella struttura privata(che non potendo scaricare sulla collettivita' le spese di realizzazione ed ammodernamento . sara' meno conveniente) Poi a parte vanno risolti i problemi di chi non ce la fa' .anche questo e' un problema che riguarda tutti ..chi ha bisogno .chiede e spesso ottiene un buono (lo chiamano buono scuola a Milano) con il quale paga in toto o in parte la retta o i libri o i buoni pasto .senza gravare su chi gestisce la struttura in modo economicoma sulla collettivita' solidale(quanto debba essere solidale e con chi .e' un parametro da verificare sulla base di costi resi pubblici e leggibili ogni giorno ..ci vengono chiesti quattrini per tantissime giuste cause che messe assiemespaventano .. non si comprende quanta solidarieta' viene elargitae quanta arriva a destinazione) . "

Commento di Buck , venerdì 29 luglio 2011 alle 01:28
" It's like you're on a misiosn to save me time and money! "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: