25 ottobre: primarie del PD

Ci siamo... domenica di primarie del PD.
Anche se questi mesi sono stati faticosi, sono convinto che sia davvero importante andare a votare ed essere in tanti.
- Perché le primarie sono  l'appuntamento simbolo di democrazia diretta del Partito Democratico.
- Perché ci sono tre candidati validi in grado di fare buone proposte per l'Italia
- Perché domani noi avremo un Partito che ha scelto il suo leader e i suoi dirigenti attraverso il confronto e la partecipazione. E di questo dobbiamo andarne orgogliosi.
Come ho già detto sosterrò Dario Franceschini, per il coraggio e la passione con cui ha lavorato in questi mesi molto difficili. Per la sua determinazione nella difesa della Costituzione, per il suo no deciso al nucleare. Ma soprattutto perché mi piace un partito che guarda al futuro, credendo fermamente nel progetto che con tanto entusiasmo avevamo lanciato per cambiare il nostro paese.
Quello che è ancora più importante, però, è che da domani, il segretario eletto, chiunque sia dei tre, dovrà avere il sostegno – senza alcuna esitazione -  di tutto il nostro partito. L’entusiasmo e la motivazione di chi scenderà in campo dovranno essere una grande occasione per lavorare seriamente e con forza ad una effettiva alternativa di governo del nostro paese. Come ho scritto alcuni giorni fa "torniamo fuori ad ascoltare i cittadini, rafforziamo il radicamento nella società, facciamoci sentire..."

Per la segreteria regionale sosterrò la candidatura di Andrea Manciulli e vi invito a votare la lista Made in Toscana.
fac-simile scheda regionale >>>
fac-simile scheda nazionale >>>

Si vota dalle ore 7 alle 20… questi i seggi di Cavriglia:
Cavriglia 1 - Sede PD Via P. Tommaso
Cavriglia 2 - Vacchereggia Circolo Arci
Cavriglia 3 - Meleto Circolo Arci
Cavriglia 4 - S.Barbara  S.Cipriano Circolo Pd
Cavriglia 5 -  Castelnuovo dei Sabbioni Centro sociale
Cavriglia 6 - Neri Circolo Arci

 

Inserito da enzo , sabato 24 ottobre 2009 alle 18:50 Commenti (3)

I COMMENTI
Commento di Rosa , venerdì 21 settembre 2012 alle 11:55
" A smiple and intelligent point, well made. Thanks! "

Commento di Alip , sabato 21 aprile 2012 alle 08:27
" Appuntamento a Pagliari alle 8.30 (la partita e8 alle 9.30), eputeratmra 1b0 con tempo umido e vento polare: in coro ci siamo detti cominciamo bene, mancano solo un paio di pinguini! .La partita vede affrontarsi le due squadre che aspirano a rappresentare la provincia spezzina in regione (unitamente alle altre due del girone B).Si comincia, complice il tempo, in sordina; i giocatori corrono pif9 per scaldarsi che per creare vere azioni di gioco. Il tasso tecnico non e8 equivalente ma da parte del Don Bosco, spesso viene integrato dalla grinta e dalla buona volonte0, i ragazzi del Canaletto sembrano pif9 svogliati.Dopo quindici minuti su splendido assist di Poli in area, incursione in velocite0 e goal di Diglio; dopo pochi minuti La Ferla aggancia al limite dell'area e con uno splendido gesto atletico scarica la palla alle spalle del portiere centrando in pieno il palo, sembra l'inizio della solita goleada per i ragazzi di mister Sabatelli, ma cosec non sare0.Il Don Bosco si riorganizza, lotta su tutte le palle e dopo dieci minuti, complice una grave disattenzione della difesa ospite, riesce a trovare il pareggio.Passano alcuni minuti di buon gioco (evidentemente i calciatori hanno cominciato a riscaldarsi!) e il Canaletto passa di nuovo in vantaggio: nuovo assist vincente del solito Poli che mette La Ferla in condizione di battere a rete da ottima posizione.Il secondo tempo vede il Canaletto con una formazione tutta votata all'attacco con ben quattro punte di ruolo, purtroppo il centrocampo ne risente e subisce costantemente la superiorite0 del Don Bosco che riesce a costruire un paio di occasioni per trovare il pareggio.Il Canaletto soffre e spesso e8 costretto a giocare di rimessa sotto la spinta di un Don Bosco pif9 volitivo che concreto.Finalmente il nuovo entrato Macera riesce ad assicurare il risultato ed a tranquillizare allenatore e supporter che cominciavano a spazientirsi, data la penuria di gioco.Pleonastico all'ultimo secondo (complice una leggerezza del portiere) il goal realizzato da Calf2 su calcio di punizione che fissa il risultato sul 4 a 1.Per il Canaletto e' mancato il gioco, le idee e probabilmente e8 insito qualche senso di superiorite0 acquisita che necessita, perf2, abbandonare in tutta fretta se questa squadra vuol puntare a dei risultati di prestigio, soprattutto quando gli avversari diventeranno di tasso tecnico superiore.Per il Don Bosco, i miglioramenti sono stati notevoli, la forza fisica e la grinta possono aiutare molto anche contro avversari pif9 blasonati dal punto di vista tecnico. "

Commento di Xaria , giovedì 28 luglio 2011 alle 15:51
" Ho ho, who wuloda thunk it, right? "

INSERITE IL VOSTRO COMMENTO
Nome*:
E-mail:
  Bold Italic Underline
Commento*:
(max. 5000 caratteri)
Conteggio caratteri: